Banner Top
Banner Top

Raccolta rifiuti, indagini sulla Giunta

Finisce nel mirino della Procura la convenzione sottoscritta dal Comune con i Baschi azzurri Abruzzo onlus, per il controllo delle discariche abusive e il recupero dei rifiuti. Un servizio che l’amministrazione comunale ha affidato al gruppo di volontari in cambio di un rimborso spese di 2.500 euro mensili, per la durata di un anno. Ieri il Noe ha sottoposto a sequestro preventivo due mezzi in dotazione all’associazione, insieme all’area dove insistevano, in via San Rocco.

A dare la notizia è stato lo stesso sindaco Luciano Lapenna, il cui nome compare nel fascicolo insieme a quelli degli assessori e di alcuni dirigenti dell’ente.

“Siamo a disposizione della magistratura al fine di collaborare per fare piena chiarezza sulla vicenda, confidando come sempre, nel lavoro degli inquirenti”, ha commentato il sindaco Lapenna.

L’esposto che ha dato l’imput all’indagine risale ad un anno fa. A presentarlo è stato Antonio Parisi, presidente di “Radio CB Histonium- Linea Diretta SOS” che, nella convenzione stipulata dalla giunta con i Baschi azzurri, aveva rilevato alcune irregolarità, tra cui la non conformità dei mezzi utilizzati per il trasporto dei rifiuti. Il responsabile del sodalizio aveva manifestato anche una serie di perplessità sulla scelta della giunta che aveva deciso di “conferire incarichi così delicati, complicati e pericolosi, ad una Onlus formata da volontari, piuttosto che stipulare convenzioni con apposite ditte specializzate”.

Dubbi sui costi e sul possesso delle autorizzazioni erano stati sollevati anche dalle minoranze. In particolare era stato il consigliere comunale Davide D’Alessandro a contestare il provvedimento della giunta, sia per quanto riguarda la spesa, sia per le misure stringenti imposte dalla legge. Infatti il decreto legislativo 152/2006 (Testo unico sull’ambiente), obbliga chiunque effettua una attività di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento di rifiuti alla prescritta autorizzazione, iscrizione o comunicazione all’albo nazionale dei gestori ambientali.

“L’associazione Baschi Azzurri Abruzzo Onlus possiede l’autorizzazione? “, concludeva D’Alessandro.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.