Banner Top
Banner Top

Tour di Chiodi nel territorio vastese per la campagna elettorale

san salvo-chiodi - 22“Nessun governo regionale è arrivato a fine mandato potendo registrare una diminuzione del debito pubblico e la riduzione delle tasse per i redditi più deboli”. Così il presidente della Regione Abruzzo, a San Salvo per un tour che ha toccato in serata anche Vasto, ha voluto rivendicare i risultati conseguiti dalla propria amministrazione regionale.
Per far ciò, Chiodi, dopo il saluto e i ringraziamenti del sindaco Tiziana Magnacca, ha ricordato presso la Casa della Cultura – Porta della Terra la situazione regionale al memento del proprio insediamento: “Eravamo considerati una ‘regione canaglia’, tanto che Borghezio poteva permettersi di dire che l’Abruzzo era un peso per l’Italia; nella Sanità nel 2007 eravamo arrivati al punto che per pagare gli stipendi non si potevano pagare i fornitori e i livelli di assistenza certificati dal Ministero e dalla Conferenza dei Servizi era bassissimo, con punteggio di 120 su un minimo per cui si è considerati adempienti di 160. L’Abruzzo è stata la prima regione italiana commissariata, quando neppure Calabria e Sicilia lo erano. Dopo 5 anni di nostra amministrazione, è già il terzo anno con i conti in equilibrio e anche il punteggio relativo ai livelli di assistenza è salito a 145, ma presto salirà ancora. Tra breve riusciremo a risultare adempienti e allo stesso tempo con i conti in ordine. Sotto le passate amministrazioni il debito è passato da 500 milioni a 4 miliardi di euro in 7 anni, mentre noi chiudiamo  con lo stesso debito ridotto da 4 a 3 miliardi”.

  • san salvo-chiodi - 01
  • san salvo-chiodi - 02
  • san salvo-chiodi - 05
  • san salvo-chiodi - 20
  • san salvo-chiodi - 22
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.