Vasto, sul parco eolico un Consiglio comunale straordinario

Sul parco eolico offshore sarà convocato un consiglio comunale straordinario per approfondire e trattare l’argomento in ogni suo aspetto. Lo ha deciso l’assemblea civica convocata lunedì scorso, che tra i punti all’ordine del giorno annoverava anche la risoluzione urgente fatta inserire “last minute” dal sindaco Francesco Menna per sollecitare la società Np Francavilla Wind srl a partecipare a un tavolo di confronto istituzionale allargato alle componenti della società, finalizzato all’assunzione di informazioni necessarie per effettuare una valutazione sul progetto che prevede la realizzazione e la messa in esercizio di un parco eolico offshore a 25 chilometri dalla costa, nello specchio acqueo di fronte al porto di Punta Penna. È stato lo stesso primo cittadino a proporre il rinvio della trattazione del punto all’ordine del giorno dopo una seduta fiume andata avanti per molte ore e finita in tarda serata dopo la discussione di diversi argomenti.

Sulla possibilità di un consiglio comunale straordinario si sono espresse favorevolmente anche le minoranze che hanno chiesto di poter discutere preliminarmente dell’argomento nelle apposite commissione consiliari. Il tempo stringe: entro il 10 dicembre devono essere presentate le osservazioni al progetto sul quale alcune associazioni – è il caso di Legambiente regionale – si sono espresse favorevolmente, mentre altre, come Italia Nostra del Vastese, hanno manifestato una serie di perplessità sull’impatto visivo e sull’aspetto paesaggistico causato dalle pale alte circa 300 metri, prefigurando anche danni per il turismo.

La risoluzione proposta dal sindaco Menna, oltre a sollecitare la società proponente a partecipare a un tavolo di confronto istituzionale – che la Np Francavilla Wind srl sembra aver al momento declinato – impegna l’amministrazione a trasmettere l’intera documentazione ai sindaci dei comuni di Fossacesia, Ortona, Rocca San Giovanni e San Vito Chietino, nonché alla Provincia, alla Regione e ai rappresentanti istituzionali del territorio affinche «ciascuno si esprima compiutamente e pubblicamente». In mancanza di elementi di valutazione l’amministrazione comunale si impegna a esprimere un giudizio negativo sull’iniziativa progettuale che è al vaglio di un gruppo di lavoro formato dai tecnici dell’ufficio ambiente e dai legali dell’avvocatura comunale.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.