Banner Top
Banner Top

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Ricciardi: “Fratelli D’Italia rinnova il suo impegno in questa battaglia”

La responsabile di Fratelli D’Italia dott.ssa Clara Ricciardi in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne ricorda che Fratelli D’Italia rinnova il suo impegno in questa battaglia tramite iniziative votate al supporto e alla prevenzione e in tal senso ha istituito anche un apposito dipartimento Per la Tutela della Vittime.

In questa particolare occasione il dipartimento ha organizzato la maratona oratoria e artistica “Oltre il silenzio: voci a confronto”, che sarà trasmessa in diretta sui canali social facebook e youtube di Fratelli d’Italia a partire dalle ore 12.00.

Interverranno tra gli altri  Cinzia Pellegrino, Coordinatore nazionale del dipartimento tutela Vittime di FDI; Isabella Rauti, Membro della commissione di inchiesta sul femminicidio e Responsabile Nazionale del dipartimento Pari opportunità, Famiglia, Valori non negoziabili di FDI; Nicola Procaccini, Membro della Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni al Parlamento Europeo, Antonio Iannone, Capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Istruzione, Massimo Ruspandini, promotore della Commissione di inchiesta sulle Marocchinate e Chiara Colosimo, Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia.

Il ricco parterre vedrà confrontarsi avvocati, psicologi, esperti, associazioni e centri che gestiscono il percorso di chi ha subito abusi.

“Nel mio ruolo di consigliera comunale –afferma la Ricciardi- mi sono impegnata concretamente a dire NO alla violenza Sulle Donne. A tal proposito l’amministrazione Di Primio della quale ho fatto parte come consigliera comunale di maggioranza ha voluto installare nelle piazze della città delle Panchine Rosse, un gesto simbolico ma dal profondo significato. Inoltre ha organizzato iniziativescolasticheper sensibilizzare le nuove generazioni al tema, ha pianificato convegni di esperti presso l’università di Chieti Gabriele D’Annunzio. Tra le iniziative sociali più importanti dell’amministrazione Di Primio c’è sicuramente la “Casa Rifugio”: il comune infatti ha concesso alla cooperativa “Alpha” un appartamento di sua proprietà in comodato d’uso gratuito, per permettere l’accoglienza delle donne vittime di violenza familiare.  Auspico che l’impegno preso dalla precedente amministrazione di centro destra  possa trovare un proseguo anche nell’attuale , per essere, sempre a difesa delle vittime di violenza.”

E ancora: La lotta contro la Violenza sulle Donne è un atto doveroso e necessario, ma non deve essere solo una ricorrenza o una manifestazione d’intenti da ricordare un solo giorno l’anno, ma necessita di un impegno costante ed attivo, ogni singolo giorno, e per sempre. La Violenza, prepotente e vigliacca è Violazione dei diritti umani, e contro essa è necessario e fondamentale lottare affinché questo fenomeno sia compreso da tutte le generazioni come intollerabile e inammissibile .

Sempre più preoccupanti infatti sono i dati sulle violenze fisiche e non solo, che vedono Vittime le Donne, prevalentemente in contesti familiari. La “chiusura forzata” nelle abitazioni – causa covid19- ha aggravato ancora di più la situazione, costringendo molte donne ad un isolamento fisico e psicologico nelle quattro mura di casa, vere e proprie prigioni domestiche.“ 

L’ Abruzzo si attesta tra le prime regioni in Italia per la quantità e la qualità delle strutture di sostegno e di supporto alla vittima di violenza di genere, con il risultato di essere fra le Regioni più virtuose.

“I centri di assistenza – sottolinea Uecoop Abruzzo – forniscono servizi di primo intervento, coinvolgendo i componenti del network sociale territoriale, dalle forze dell’ordine, aziende sanitarie , enti locali, offrendo anche supporto legale e psicologico.

La provincia di Chieti da sempre si impegna a realizzare collegamenti stabili tra istituzioni, enti, associazioni ed organizzazioni per giungere alla messa in atto di procedure operative e azioni preventive contro la violenza rivolta alle donne e ai bambini.”

Conclude la Ricciardi: “In occasione della Giornata del 25 novembre desidero  ringraziare tutti i componenti e gli operatori che prestano il loro servizio nei centri Anti violenza, nei consultori, nelle associazioni, che svolgono il loro lavoro con professionalità e devozione. In particolare la dott.ssa Marialaura Di Loreto responsabile Centro Antiviolenza Cooperativa Alpha  per il prezioso operato che da anni svolge sia nel capoluogo teatino che nella provincia di Chieti.  In maniera congiunta con la Dott.ssa Di Loreto esorto ogni donna, che si trovi in difficoltà, a non aver mai paura di denunciare, a non provare mai vergogna, perché quest’ultima appartiene solo a chi maltratta. Ogni donna a non rinunci mai al rispetto che le è dovuto, e a lottare per i propri diritti , perché un semplice gesto può cambiare la vita. L’appello che teniamo a cuore lanciare  è quello di continuare a lottare e a progettare un mondo migliore in cui regnino i diritti e l’uguaglianza. Fratelli d’Italia è presente sul campo, nel territorio, fra la gente, per vincere questa battaglia civile.”

Seguono le parole del coordinatore provinciale Antonio Tavani: Una giornata importante per il suo altissimo significato culturale, dove FDI rimarca mantenendo sempre alto l’impegno da parte dei suoi uomini e delle sue donne per riconfermare il ruolo centrale della donna nella vita di tutti i giorni, in famiglia, a lavoro, ed anche nell’attività politica”e del coordinatore regionale Etelwardo Sigismondi: “La giornata mondiale contro la violenza sulle donne è per Fratelli d’Italia un appuntamento irrinunciabile cui ogni anno aderiamo con massima partecipazione. Purtroppo la violenza sulle donne rappresenta ancora una triste realtà con la quale le istituzioni debbono confrontarsi e che va radicalmente combattuta, se è vero, com’è vero che i dati al riguardo continuano ad essere allarmanti. Le donne non devono temere, devono sempre denunciare le violenze subite e le istituzioni hanno il dovere di garantire la loro protezione.”

Clara Ricciardi

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.