Banner Top
Banner Top

Santulli: “Via Cono a Mare è al buio da mesi. Si risolva presto il problema”

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Da tempo, oramai, i cittadini della Marina chiedono con insistenza all’amministrazione comunale, in particolare all’assessore competente Gabriele Barisano, di verificare come mai i due lampioni di via Cono a mare, per intendersi, dietro l’ex Guardia di
Finanza, a Vasto marina, sono ancora spenti.

Sono trascorsi mesi, in sostanza da prima dell’estate, che i residenti hanno segnalato questa anomalia. In realtà le lampadine dei due lampioni non sarebbero fulminate, ma è la linea elettrica che non garantisce più il loro funzionamento. Addirittura c’è chi ha ipotizzato che l’energia elettrica di alimentazione arrivasse da un cantiere che, una volta chiuso, ha proceduto anche al distacco della corrente.

Eppure, basterebbe poco per dare soddisfazione ai residenti del quartiere, come è stato fatto in altre zone. Basterebbe sostituire i due lampioni con pali  autoalimentati da pannelli solari, è vero che ci vorrebbe un minimo di investimento iniziale, ma la resa sarebbe immediata, senza attendere improbabili allacci a linee elettriche esistenti che potrebbero non arrivare mai da quelle parti.

Di questa esigenza si è fatto portavoce il Movimento Vasto, sollecitato a dare risalto mediatico a questa vicenda da alcuni residenti che non sanno più a chi rivolgersi per trovare una soluzione al problema.

Maurizio Santulli
Addetto Stampa
Movimento Vasto

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.