Banner Top
Banner Top

Card rubate a luglio, quattro vastesi fuori dal carcere

Dopo 40 giorni trascorsi in carcere sono riusciti ad ottenere gli arresti domiciliari, 4 dei componenti la presunta gang delle card rubate finita in manette a metà luglio nel corso di una operazione dei carabinieri denominata ” Street predators”. La gang degli “Street predators” secondo gli investigatori, era formata in totale da otto componenti, e in un solo anno ha mietuto decine di vittime lungo la riviera Adriatica da Ortona a Termoli tra furti in auto e utilizzo di carte di credito rubate. Cinquantatré le vittime accertate, 30mila euro il bottino. Gli avvocati Raffaele Giacomucci e Isabella Mugoni hanno ottenuto i domiciliari per P.Z., 53 anni, M-S., 48 anni, F.B., 48 anni e V.B. 25 anni, tutti di Vasto . Su di loro e altri 3 presunti complici pende l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati, utilizzo di carte di credito, ricettazione. A detta dei carabinieri il gruppo era specializzato nei furti all’interno di auto parcheggiate. Le vittime non venivano scelte a caso. I componenti l’associazione osservavano le auto, selezionavano e studiavano vittime e luoghi e poi passavano ai fatti. La gang mirava soprattutto alle carte di credito e ai bancomat molti dei quali purtroppo lasciati imprudentemente con il codice vicino. Le auto prese di mira erano soprattutto quelle dei villeggianti. Le zone più colpite, Punta Aderci, Mottagrossa, il lungomare di Vasto, Torino di Sangro, Fossacesia ,ma anche Termoli , Montenero di Bisaccia e Petacciato in Molise. Diverse le Procure impegnate . A breve verrà fissata l’udienza preliminare .

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.