Banner Top
Banner Top

Turdò: “Basta vittime su questa strada”

“Basta incidenti, basta vittime”. L’associazione Pro Trignina torna a protestare lamentando l pericolosità della strada e l’assenza della politica. “Intanto“, scrive il presidente dell’associazione, Antonio Turdò “la strada della morte continua a mietere vittime. Ancora oggi, come tante volte è capitato negli ultimi anni, dobbiamo piangere la vittima di un incidente avvenuto sulla Statale 650, una strada di vitale importanza nel corridoio Adriatico/Tirreno”.

La signora Livia Gaspari da Celenza sul Trigno tornava a San Salvo. Sul rettilineo prima del distributore di Canneto un camper ha letteralmente falciato l’Ape car sul quale la donna viaggiava.

“Pare che la causa sia della pioggerellina, a me sembra strano”, dice Turdò. Sono anni che l’associazione che presiedo scrive e protesta con le Istituzioni. La Trignina può essere messa in sicurezza solo con una variante che porti al raddoppio delle corsie per ogni senso di marcia. Purtroppo oltre alle frasi di circostanza nulla si muove. Prima la colpa era dell’ex governatore Luciano D’Alfonso , ma il suo successore, Marco Marsilio che fa?”, si chiede Turdò.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.