Banner Top
Banner Top

Juniores, beffa nel finale per un ko immeritato

Beffata nel finale la Vastese nella sfida interna con il Matelica, valida per la giornata numero 14 del girone di andata del Campionato Juniores Nazionali Girone I. I marchigiani s’impongono 2-1, grazie ad una doppietta di Ciciani, con il gol-partita siglato ad una manciata di minuti dal triplice fischio di chiusura.

Peccato per la squadra di Paolo Acquarola che, dopo aver subito a freddo la rete iniziale degli ospiti ed aver rischiato di andare sotto di due reti con un rigore, calciato da Micarelli, neutralizzato da Di Rienzo, reagivano creando diverse occasioni in area avversaria, con ghiotte opportunità non concretizzate dai vari Troilo, Conti e Ferrara, con un doppio clamoroso salvataggio sulla linea su conclusioni ravvicinate. Prima della fine del tempo, però, riuscivano a pareggiare i biancorossi, con Conti sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo. Ma poco dopo pure un altro passaggio negativo per i padroni di casa, con l’espulsione di Sarracino per doppia ammonizione.

Nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica, era la Vastese a farsi maggiormente pericolosa ed in un’occasione in particolare era prodigioso l’intervento del numero 1 marchigiano Mosciatti su bella girata di Troilo.

Nel finale, come già detto, nell’unica palla-gol del Matelica dei secondi 45′ di gioco, ecco il beffardo 2-1 con Ciciani ancora protagonista e, dunque, match winner.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.