Banner Top
Banner Top

Senza l’acqua in casa da cinque giorni

Continua l’emergenza idrica a Vasto. Via Ciccarone, via Martiri della Libertà e via Del Porto da cinque giorni è senza acqua ed i residenti sono costretti da giorni, viste le riserve dei serbatoi ormai terminate, a lavarsi e a cucinare con acqua minerale.

Un disagio questo iniziato all’indomani del ferragosto, quando la rottura di una conduttura nel Comune di Monteodorisio ed in particolare nella tratta Monteordorisio-Scerni, aveva portato alla riduzione dell’erogazione della fornitura per diversi comuni del vastese. La Sasi, l’ente gestore della rete idrica, nel contempo aveva inviato una lettera ai diversi comuni quali Vasto, San Salvo, Cupello, Furci, Monteodorisio, Gissi e San Buono comunicando che la stessa stava già procedendo alla riparazione della conduttura rotta e che nell’arco di 24 ore la situazione sarebbe tornata alla normalità.

Ad oggi però, 22 agosto, la situazione non è stata ancora risolta ed i tanti residenti, esasperati da questo problema e, visto anche il silenzio da parte del Comune, chiedono spiegazioni al presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe affinché vengano effettivamente accertate le cause di tale disagio che sta creando non pochi problemi anche e soprattutto di natura igienica, invitando lo stesso anche a verificarne di persona il reale disagio. Una “protesta”, quella dei residenti, dovuta anche e soprattutto alla mancanza di informazioni e al rimpallo di responsabilità da parte di coloro che dovrebbero invece garantire servizi e divulgare informazioni affinché i residenti coinvolti possano adeguatamente comportarsi.

Non solo l’assenza del servizio idrico che, vista comunque la rottura della conduttura, può la stessa creare prevedibilmente disagi all’erogazione, ma una “protesta” e una richiesta rivolta al presidente della Sasi visto che lo stesso il 18 agosto sul sito aveva dichiarato “Comprendiamo che rimanere senz’acqua d’estate e in giornate di particolare affluenza turistica è davvero drammatico, purtroppo la rottura della condotta principale che va da Scerni a Monteodorisio proprio il 16 agosto non poteva non causare qualche disagio e disservizio in più. Si è cercato di ridurre al minimo i problemi lavorando senza sosta fino all’una di notte, ma l’iter è piuttosto lungo, occorre il tempo necessario a riempire i serbatoi, e solo oggi Vasto sta tornando alla normalità. Ci scusiamo per le difficoltà che soprattutto gli operatori commerciali sono stati costretti ad affrontare e ringraziamo tutti per la comprensione. Stamattina, comunque, l’acqua è tornata ad eccezione di Montevecchio dove il ripristino è un po’ più lento”.

Una comunicazione a quanto pare erronea visti i disagi ed i disservizi che persistono ancora oggi in alcuni zone di Vasto e a cui i residenti, esasperati, chiedono spiegazioni.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.