Banner Top
Banner Top

Treglio: iniziata la la “Settimana internazionale dell’affresco”

“Treglio è l’unico centro in Italia dove si può studiare, conoscere, imparare e praticare l’affresco, una tecnica che fa parte della nostra storia ma che non si insegna più neppure nelle accademie”: con queste parole del maestro dell’affresco Vico Calabrò, artista noto a livello internazionale, ha preso il via a Treglio la “Settimana internazionale dell’affresco”, presentata ieri mattina in municipio e che andrà avanti fino al prossimo 5 settembre. Il paese che diventa… un cantiere, con muratori e frescanti all’opera con i loro colori e i loro bozzetti.

“Una rassegna – ha spiegato il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella – che compie 15 anni e che puntiamo ad implementare. Intanto abbiamo creato un laboratorio permanente per i più piccoli, che è stato già frequentato da circa 750 studenti delle elementari e delle medie di tutta la provincia di Chieti. E poi i momenti clou… in questa Settimana. I bambini hanno realizzato un colorato totem. Sono arrivati artisti da diverse nazioni europee e da varie regioni che creeranno 5 nuove opere che si potranno ammirare poi sui muri e tra le caratteristiche vie del paese. E poi c’è un corso sull’affresco, aperto anche ai curiosi. Puntiamo su qualità innovazione ed entusiasmo”.

“Quindici anni or sono – ha evidenziato Vico Calabrò – Treglio ci ha spalancato le porte ed è iniziata questa splendida avventura insieme. Adesso questo paese è un simbolo, che richiama visitatori da tutto il mondo. Finora, di qui, sono passati artisti di 17 nazioni per 40 affreschi realizzati in totale”.

Antonella D’Addario, presidente dell’associazione Acta, e il vice sindaco, Orlando Bellisario, hanno parlato dell’associazione Acta, nata da circa un anno e che sta portando avanti numerose iniziative in quest’ambito, soprattutto “per diffondere la cultura dell’affresco tra i giovanissimi”.

Durante la “Settimana internazionale dell’affresco” sono previsti altri appuntamenti: ieri sera, 2 settembre, si è partiti con “Musica arte e poesia”, con le note dell’associazione Musica Elegentia Collegium che ha proposto “Non c’è niente di più bello di una chitarra, eccetto forse due”.

Si sono esibiti Michela Leone e Francesco Luciani, alla chitarra classica, e Matteo Cicchitti, direttore artistico e musicale della scuola “Elegentia”. Proposti componimenti di Bach e Carulli. I brani musicali sono stati intervallati dalla lettura di poesie di 6 autori: Anila Hanxhari, Vito Moretti, Gianni Totaro, Serena Giannico, Marina Ciancetta e Fausto Troilo. In esposizione anche sculture dell’artista Vito Pancella, scomparso dieci anni fa. Mentre la sera del 5 settembre si terrà lo spettacolo teatrale “La collina”.

  • treglio_affresco_1
  • treglio_affresco_due
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.