Banner Top
Banner Top

Clean up day, campagna europea per la pulizia delle coste a Punta Aderci

Domenica 10 maggio la Riserva Punta Aderci, l’Associazione WWF Zona Frentana e Costa Teatina e l’Associazione INVOS (Associazione per l’integrazione e il volontariato sociale) si ritroveranno dalle ore 9.30 sulla spiaggia di Punta Penna per aderire alla campagna europea  Let’s do It! Mediterranean, una campagna ambientale che ha l’obiettivo di fermare l’afflusso di rifiuti nel mare, così che il Mar Mediterraneo possa essere pulito e ricco di biodiversità: per far ciò è importante il contributo di ogni cittadino.

“Let’s do It! Mediterrenean” è una campagna per la pulizia sulle coste e in mare, che attraverso la raccolta dei rifiuti che minacciano l’ecosistema marino, vuole sensibilizzare e dimostrare che i problemi di tale portata possano essere risolti solo lavorando insieme.

L’obiettivo è avere una partecipazione significativa, in modo da sollevare la questione con i governi, costretti ad attuare una legislazione più severa imponendo l’installazione di impianti di depurazione, di sistemi fognari, il trasferimento delle discariche aperte vicino alle coste e l’introduzione di moderne tecniche di gestione dei rifiuti.

Le principali azioni saranno:

  • la mappatura dei rifiuti nel Mar Mediterraneo e sulla costa;
  • ripulire le coste ed il mare dai rifiuti presenti nel Mar Mediterraneo;
  • creazione di una banca dati pubblica scientifica e legislativa sufficiente sullo stato ambientale del Mar Mediterraneo per fare raccomandazioni ai governi;

Obiettivi principali:

  • Coinvolgere un milione di partecipanti agli eventi clean-up;
  • Determinare alcuni dei più grandi inquinatori del Mar Mediterraneo e contribuire a rimuovere / mitigare i 10 più grandi entro il 2018;

“Let’s Do It! Italy” per le azioni previste per l’anno 2015 collabora con Let’s Clean Up Europe, campagna promossa in Italia da un Comitato Promotore, composto da Ministero dell’Ambiente, del Territorio e della Tutela del Mare, dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, dalla Città Metropolitana di Torino, da Federambiente, da Legambiente e da ANCI. Invitato permanente alle riunioni del Comitato è l’UNESCO, mentre partner tecnici sono ERICA soc coop e Eco dalle Città.

Mai come ora il nostro mare è assediato da rifiuti e ricerche petrolifere, pertanto durante tutta la giornata sarà apposto uno striscione contro la deriva fossile, per ricordare che progetti controversi come Ombrina sono dietro l’angolo. Invitiamo tutti a partecipare per dare  un segnale forte ai nostri governi che il Mediterraneo non è territorio di conquista e bisogna invertire la rotta!

L’Associazione INVOS parteciperà alla pulizia con 15 profughi ospiti nei centri di accoglienza presenti nel nostro territorio, una buona occasione per riflettere che siamo tutti uniti da un unico mare!

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.