Banner Top
Banner Top

Il reparto di Diabetologia dell’ospedale di Gissi sarà trasferito a Vasto. La contrarietà di Italia Unita

La paventata ipotesi dello spostamento definitivo del reparto di Diabetologia dall’ospedale di Gissi a quello di Vasto trova la forte contrarietà di Italia Unita, espressa attraverso una nota a firma del coordinatore Antonio Turdò che scrive: “ci dissociamo da quanto scritto e dichiarato in questi giorni sullo spostamento del reparto di Diabetologia a Vasto. Reparto che vogliamo confermare e riaffermare di qualità elevata e di efficienza superiore. Noi che abbiamo tanti amici e iscritti nel basso Molise possiamo confermare che questo reparto è stimato e di alto profilo professionale a cominciare dal Primario dott. Ercole D’Ugo, creando una fase di sanità attiva per le casse della ASL, cosa sempre più rara!”

Per Italia Unita “Lo spostamento a Vasto, premesso che tutti sappiamo, che non ci sono gli spazi per spostare l’intero reparto nel senso della mancanza di ambienti e ambienti. Riteniamo invece che organizzare alcune figure sui vari distretti vada incontro a quella sanità diffusa ed articolata sul territorio come sempre auspicato da tutti (constatando che quanto si parla del Vastese interno, spesso sono solo chiacchiere al vento)”.

Infine, secondo Turdò e c. “con questa paventata operazione, forse si compie l’ultimo atto di un suicido-omicidio sull’ospedale di Gissi, dopo lo svuotamento di reparti e di servizi assistenziali, creatura di un politico lungimirante come Remo Gaspari”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.