Banner Top
Banner Top

D’Alessandro: Lapenna cerca escamotage, appigli e vie di fuga

incontro cultura - 47 - d'alessandroChiamato in causa dalla lettera indirizzata dal sindaco Luciano Lapenna al segretario del Partito Democratico Antonio Del Casale, Davide D’Alessandro replica lasciando intuire una richiesta al giovane segretario di staccare la spina a questa Amministrazione.

“Luciano Lapenna è sceso dal tetto del Cotir e, invece di ridare una Giunta alla Città, in attesa dal 29 marzo scorso, non ha trovato di meglio da fare che scrivere una nota, chissà se suggerita da Lalla, indirizzata al segretario del Pd, Antonio Del Casale. Luciano parla di sé in terza persona: “Il Sindaco di Vasto, iscritto al Partito Democratico, chiede al Segretario cittadino del PD di conoscere il suo punto di vista in merito a quanto scrive sulla stampa (vedi Il Centro di oggi) il Sig. Angelo Bucciarelli, componente della segreteria del Partito Democratico, e riportato nei social network. Il dibattito conseguente all’azzeramento della Giunta, tra tutte le forze politiche della maggioranza, è la prova del malessere che insiste soprattutto in alcuni esponenti del Partito Democratico, i quali ora devono chiarire se sono dalla parte di Bucciarelli….D’Alessandro e Del Prete o con il Sindaco”. Noi speriamo che il segretario del Pd non stia né con Bucciarelli, né con D’Alessandro e Del Prete, né con questo Sindaco. Speriamo che Del Casale stia dalla parte dei cittadini vastesi, dai quali il Sindaco si è separato da diversi anni. Lapenna, dopo aver perso la bussola e la trebisonda azzerando la Giunta senza un fondato motivo, cerca escamotage, appigli e vie di fuga. Non sa proprio che pesci pigliare. Non sa come dire alla città di aver fatto una clamorosa sciocchezza e di non poter tornare indietro. Come fa a riproporre la stessa Giunta cambiando il solo Olivieri senza coprirsi ulteriormente di ridicolo? Bucciarelli è nella segreteria del Pd, D’Alessandro e Del Prete fanno opposizione. Bucciarelli sta insieme al niente, D’Alessandro e Del Prete si oppongono al niente. Vasto è alla frutta e il conto finale, purtroppo, lo stanno pagando tutti i cittadini. Un conto salatissimo”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.