Banner Top
Banner Top

Patto Trigno-Sinello, appello per Vasto

“Con l’uscita del Comune di Vasto, l’associazione del Trigno-Sinello andrebbe a perdere uno degli attori principali di questa unione“. Ad affermarlo sono i sindaci che nei giorni scorsi si sono riuniti, su convocazione del presidente, la sindaca di San Salvo Emanuela De Nicolis e che ora chiedono al Comune di Vasto di “conoscere le motivazioni che lo hanno indotto a tale scelta”.

La notizia che l’amministrazione comunale vastese non avrebbe più voluto usufruire dei servizi offerti dall’associazione – ed in particolare dello Sportello unico delle attività produttive (Suap) – era stata diffusa nei mesi scorsi, durante una conferenza stampa nel corso della quale il sindaco Francesco Menna, affiancato dagli assessori, aveva reso noto di “voler aumentare l’efficienza e l’efficacia della gestione delle pratiche, riducendo i costi”.

Della questione si parlerà anche nel consiglio comunale convocato per oggi alle 14.30.

“I sindaci chiedono, prima che si giunga a questo atto definitivo, di conoscere le motivazioni che hanno indotto il comune di Vasto, dopo 25 anni di unità territoriale e decisionale, a tale scelta”, si legge in una nota, “l’associazione, nata in un’ottica di crescita economica e sociale unitaria, andrebbe a perdere uno degli attori principali di quella unione, un evento che andrebbe, secondo i sindaci, scongiurato per preservare lo sviluppo unitario di tutto il Vastese. Questo territorio ha bisogno di unirsi e non di dividersi. Se questo processo è stato avviato quasi trent’anni fa da una classe dirigente che aveva percepito questo bisogno delle nostre comunità in maniera lungimirante e proficua, noi non possiamo non essere alla loro altezza“, concludono i sindaci.

L’amministrazione comunale di Vasto ha deciso di gestire in autonomia lo Sportello unico delle attività produttive per “consentire una più rapida e celere risposta alle istanze”.

Una scelta che, pur apparendo anacronistica, la stessa Confesercenti ha salutato favorevolmente sul presupposto che “lo Sportello per le attività produttive del Patto Trigno Sinello non ha mai funzionato a dovere”.

Il nuovo servizio, ubicato negli ex Palazzi scolastici di corso Italia, sarà autonomo e consentirà, stando a quanto affermato dal sindaco Menna, di “aumentare l’efficacia e l’efficienza della gestione delle pratiche, riducendo i costi”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com