Banner Top
Banner Top

Parco eolico, la proposta da Milano

Ha un capitale sociale di 2.500 euro, è stata costituita il 25 ottobre 2023, ma risulta attualmente inattiva. Sono i dati della srl Furci Collechiesi, società milanese che il 29 febbraio 2024 ha presentato al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica un progetto per la realizzazione di un impianto per la produzione di energia mediante lo sfruttamento del vento della potenza di 40,5 Mw. Il parco eolico interessa otto comuni, tre dei quali (Cupello, Furci e Fresagrandinaria), già coinvolti nella realizzazione del grande impianto contro il quale si sono mobilitati nelle scorse settimane alcuni centri del medio vastese e un gruppo di associazioni. Ora spunta questo nuovo progetto che solleva tantissime perplessità.

Una di queste riguarda proprio l’assetto societario che si desume dalla visura camerale. La Furci Collechiesi, che come abbiamo detto è inattiva, ha un capitale sociale di 2.500 euro. L’amministratore unico è Michele Scoppio. I soci sono Antonella Laura Giordano con il 15% delle quote, Matteo Di Carlo con un altro 15% e il Gruppo Hope srl con il 70% delle quote. Azienda, quest’ultima, che ha la sua base operativa in Puglia e che è attiva nel settore delle energie rinnovabili.

Il progetto presentato dalla srl Furci Collechiesi riguarda i comuni di Scerni, Gissi, Monteodorisio, Fresagrandinaria, Atessa, Cupello, San Buono e Furci. La procedura è alle battute iniziali. Questa nuova iniziativa lascia interdette le amministrazioni coinvolte, loro malgrado, nel progetto.

In Comune non è ancora arrivato nulla”, spiega Catia Di Fabio, sindaca di Monteodorisio, “ come al solito non siamo stati interpellati. Continuano a calare questi progetti dall’alto senza la benchè minima interlocuzione con i territori interessati. Se si trattasse di iniziative serie, basate su studi reali, non avremmo alcuna remora a valutarli”.

Anche se di questa nuova proposta si conosce ben poco, non passa inosservato un dato: il nuovo impianto và a sovrapporsi in alcuni territori a quello che vorrebbe realizzare la società Sviluppo Prime srl di Grottaglie (Taranto) e che prevede la installazione di undici torri eoliche, pari ad una potenza complessiva di 66 Mw, dislocate due a Tufillo, due a Palmoli, due a Fresagrandinaria, due a Furci e tre a Cupello.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com