Banner Top
Banner Top

Palazzo d’Avalos, apre il cantiere

Apre lunedì 29 gennaio il cantiere “Palazzo D’Avalos”, al centro di un accordo con la Soprintendenza archeologica per l’attuazione delle opere di consolidamento, restauro e valorizzazione della storica residenza marchesale. Si tratta di cinque interventi strutturali pari ad un importo complessivo di 13 milioni di euro.

Tutti i dettagli sono stati illustrati in consiglio comunale dall’assessore alla cultura Nicola Della Gatta che ha risposto in aula ad una interrogazione presentata da Maria Amato, Alessandra Notaro, Alessandra Cappa e Giuseppe Soria.

“Dopo la sottoscrizione dell’accordo con la Soprintendenza, formalizzato il 3 luglio 2023, entrambe le parti hanno lavorato alacremente per velocizzare ciascuno dei 5 iter procedimentali che codificano un’inedita complessità a partire dalla situazione patrimoniale del bene”, spiega Della Gatta, “in primo luogo è stata portata a compimento la verifica storica sullo stato patrimoniale di Palazzo d’Avalos. È stato definitivamente acclarato che la proprietà del Comune di Vasto è di 890/1000 e che i restanti 110/1000 sono ripartiti attraverso altri 6 proprietari. Si è proceduto, dunque, alla ricostituzione formale del condominio e alla convocazione dello stesso il 30 gennaio. Il 29 gennaio partirà, quindi, il “cantiere Palazzo d’Avalos” con il primo intervento che riguarderà la facciata principale. Prima dell’insediamento del cantiere, su indirizzo della Soprintendenza, sono stati effettuati tutti i rilievi stratigrafici funzionali alla migliore e più idonea soluzione conservativa che verrà posta in essere”, aggiunge l’assessore,

“Nel frattempo si stanno portando avanti tutte le attività amministrative e progettuali degli altri progetti che mirano alla completa riqualificazione della struttura entro i termini stabiliti dal Pnrr. Nel mese di marzo avvieremo una serie di tavole rotonde con operatori della cultura, realtà associative e ordini professionali al fine di divulgare l’insieme degli interventi e la nuova vocazione del più moderno ed innovativo contesto museale e, più in generale, culturale di Palazzo d’Avalos. Segnalo, infine, che la giunta comunale in data 29 dicembre 2023 ha approvato il progetto esecutivo dei “lavori di mitigazione del rischio idrogeologico del versante orientale – zona via Porta Palazzo”, dell’importo di 1.950.000 euro, che si appresta quindi ad andare a gara”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com