Banner Top
Banner Top

Vasto, la maggioranza approva il bilancio

Il consiglio comunale approva il bilancio con i soli voti della maggioranza, mentre le opposizioni che hanno votato contro parlano di un documento contabile “brutalmente recessivo”. Due chiavi di lettura diverse e contrapposte per lo strumento finanziario che traduce in cifre e capitoli di spesa le scelte finanziarie dell’ente.

Abbiamo approvato un bilancio vicino alle famiglie, alle fasce deboli e ai cittadini”, spiega il sindaco Francesco Menna, partirà finalmente il piano di manutenzione della città, delle potature, il piano asfalti e sarà data attenzione ai quartieri cittadini. Apriranno i cantieri dell’ex asilo Carlo Della Penna, delle scuole Aniello Polsi, Paolucci, Rossetti,  di via Naumachia, oltre alla riqualificazione del pontile e al collegamento della Via Verde con la pista ciclabile di Vasto Marina. Nonostante i tagli del governo Meloni denunciati anche da tanti sindaci, il comune di Vasto riesce a garantire i servizi e un sistema tariffario equilibrato e vicino ai cittadini. Non è un caso che il sindaco di Novara, Alessandro Canelli delegato Anci  alla Finanza locale, ha criticato i tagli del Governo e ha lanciato l’allarme per tutti i comuni d’Italia.  Ma nonostante questo e grazie agli sforzi di questi anni riusciamo sempre a dare risposte serie e ad assicurare legalità e servizi per la città”, conclude Menna.

Di tutt’altro tenore l’intervento delle opposizioni in aula.

“E’stato votato un bilancio brutalmente brutalmente recessivo”, attacca Vincenzo Suriani di Fratelli d’Italia, “diminuiscono tutti i fondi per il sociale, i servizi, il turismo, la cultura, le manutenzioni, mentre aumenta l’Imu sulle attività produttive e soprattutto aumentano spaventosamente le tariffe dei servizi scolastici (scuolabus, mense, rette). Un bilancio con zero prospettive e molti aumenti, mentre in Municipio, come hanno giustamente fatto notare anche i revisori dei Conti, si continuano a fabbricare debiti fuori bilancio, alcuni anche milionari. È iniziata ufficialmente – come avevamo annunciato noi consiglieri di minoranza nel lontano 2020 – la fase del lacrime e sangue per i cittadini, che, colpiti su tutte le tariffe, vengono messi in difficoltà dal commissariamento della Corte dei Conti e dalle politiche di spesa scellerate di Menna nei primi cinque anni di mandato”, conclude Suriani.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com