Vasto, il parco eolico va in commissione

Approda in Commissione assetto del territorio il progetto per la realizzazione di un parco eolico offshore nello specchio acqueo di fronte al porto di Punta Penna, ad una distanza di circa 25 chilometri dalla costa. Il progetto inserito all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale che ne ha deciso poi il rinvio,  sarà oggetto di discussione nella riunione che il presidente dell’organismo consiliare Luigi Marcello ha convocato per lunedì prossimo alle 17.30. Al vaglio dei consiglieri c’è la proposta presentata dalla Np Francavilla Wind srl, una società “inattiva” con 2.500 euro di capitale sociale,  partecipata di un’altra società, la Npd Italia II srl con sede a Milano, con un capitale sociale di 10mila euro e come socio unico la Starlight Energy Lp con sede a Londra.

L’impianto prevede 54  aerogeneratori posti su piattaforme galleggianti, pale alte circa 300 metri,  per una potenza pari a 800 Mw.  Stiamo parlando di investimenti di miliardi di euro. Se realizzato il parco eolico  sarebbe il primo del genere in Abruzzo, ma in Italia sono tanti i progetti presentati in questi mesi a dimostrazione che c’è una vera e propria corsa per la realizzazione di queste strutture sull’onda della crisi energetica e della necessità di ricorrere alle rinnovabili.

L’amministrazione di Vasto, che ha istituito un gruppo di lavoro formato da tecnici dell’ufficio ambiente e dai legali dell’avvocatura comunale ,  ha già annunciato che presenterà una serie di osservazioni di natura tecnica ed amministrativa entro il termine stabilito che è il 10 dicembre.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.