Banner Top
Banner Top

La pesca in ginocchio per il caro gasolio, il Comune: “Aiuti alla marineria”

La marineria è a rischio default per colpa della crisi e dell’aumento del gasolio e il vice sindaco di Vasto, Licia Fioravante ha preso a cuore la questione. “I pescatori sono in grande difficoltà – afferma – Sabato sono stata con il sindaco Francesco Menna a Pescara ad un incontro con i parlamentari abruzzesi per discutere del grave problema del caro carburante. Ad oggi, nonostante la settimana di sciopero, per i pescatori nulla è cambiato nonostante le misure poste in essere dal Governo. Io e Menna abbiamo dunque chiesto maggiore immediatezza nelle misure di sostegno e aiuti concreti per la categoria”.

La settimana scorsa il vice sindaco aveva raggiunto il porto di Punta Penna accompagnata dal capogruppo di Futuro e Sviluppo per Vasto, Alessandro La Verghetta e insieme agli operatori del Consorzio Vivere Vasto marina aveva atteso il rientro dei motopescherecci. Un gesto per dimostrare alla marineria la vicinanza dell’amministrazione comunale.

Diverse le problematiche che sta vivendo il settore della pesca e se il gasolio dovesse continuare ad aumentare potrebbe costringere molti proprietari di pescherecci a non avvicendarsi in mare. L’auspicio di tutti è che si riesca a trovare una soluzione.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.