Banner Top
Banner Top

Ingressi vietati in tribunale, rinviato un altro processo

E’ stata rinviata l’udienza preliminare in programma ieri mattina a carico di una donna sulla quale pende l’accusa di sottrazione di minore avanzata dall’ex compagno L.D. 39 anni che l’accusa di essersi allontanata da Vasto portando con se fuori regione il figlioletto di 7 anni.

L’udienza è stata rinviata perché i testimoni risiedono in una zona rossa. A scopo preventivo sarà infatti così fino al termine dell’emergenza pandemica.

Il presidente del Tribunale, Bruno Giangiacomo in accordo con il procuratore capo, Giampiero Di Florio il 9 febbraio ha infatti firmato un provvedimento che vieta l’accesso a a palazzo di giustizia a chi proviene da una zona rossa. L’invito agli avvocati provenienti dalle zone rosse è di valutare la possibilità di celebrare i procedimenti in remoto.

Il provvedimento è stato adottato dopo che la presenza di un dipendente dell’Ufficio notifiche positivo ha provocato un focolaio che ha contagiato 12 persone. La disposizione è stata accolta favorevolmente dai dipendenti degli uffici.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.