Banner Top
Banner Top

Dalle zero nuove positività con 5 nuove quarantene a Vasto, all’inizio (da lunedì) dei test sierologici in Abruzzo. Tutte le notizie di oggi sul Covid-19

Qui di seguito tutte le notizie di oggi sul Coronavirus.

A Vasto nessuna nuova positività. Cinque le nuove quarantene, 4 quelle ultimate

    • Questo il dato di oggi 23 Maggio: 45 positivi guariti, 24 positivi guariti, 45 le quarantene attive (28 da contatto diretto con positivo e 17 rientrati dall’estero), 11 positivi da quarantena, 236 quarantene ultimate e 1 decesso

Sono 2 i nuovi casi positivi di oggi (1 alla Asl Lanciano Vasto Chieti)

    • Sono 2 casi positivi di oggi (-6 rispetto a ieri). In Provincia di Chieti i ricoverati in terapia non intensiva sono 65 (-1 rispetto a ieri), 0 in terapia intensiva (invariato rispetto a ieri), in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl sono 343 (-71 rispetto a ieri). Del totale dei casi positivi 817 si riferiscono alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti (-1 rispetto a ieri). In Abruzzo il totale dei decessi è 394 (invariato rispetto a ieri), i guariti sono 1.659 (+12 rispetto a ieri)

Covid-19 la situazione in Italia

    • Questi i dati di oggi 23 maggio: il numero totale dei positivi è di 57.752 (-1.570) di cui 572 in Terapie intensive (-23 rispetto a ieri), 8.695 ricoverate con sintomi (-262 rispetto a ieri), 48.485 (l’84%) sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. I decessi sono 119 (116). Il totale dei deceduti è pari a 32.735. Il numero complessivo dei dimessi e guariti è 138.840 (+2.120 rispetto a ieri)

Covid-19, parte anche in Abruzzo lo studio nazionale sulla sieroprevalenza

    • Da lunedì

Vasto, da lunedì la riattivazione di alcune corse del trasporto urbano

    • Leggi nel link sopra quali

A Montenero il sindaco dispone la chiusura dei bar alle 21

    • Fino al 3 giugno

Mascherine colorate o impreziosite da stampe floreali. Donatella Ranni: “Sono lavabili e sterilizzabili”

    • “Sono mascherine che garantiscono la stessa sicurezza di alcuni dispositivi di protezione”

Il nostro Paese sta vivendo da giorni momenti duri, faticosi e preoccupanti. C’è un virus da arginare quanto prima e solo con la collaborazione di tutti ce la faremo.

Noi, chiamati ad informarvi, stiamo, nel nostro piccolo, cercando di informarvi quanto più possibile e sempre riportando notizie ufficiali da fonti istituzionali (Governo, Regione, Comuni, Azienda Sanitaria Locale e Forze dell’Ordine), e messaggi di sostegno e di solidarietà che ci giunge dai volontari.

Noi, come i nostri colleghi.

E da oggi noi, nel nostro piccolo, abbiamo deciso di raccogliere a fine serata e in un unico articolo le nostre notizie del giorno in merito al Coronavirus in modo da non doverle andare a cercare a destra e a manca sperando di fare cosa giusta.

Ma prima di far ciò  vorremmo rivolgere il nostro GRAZIE a quanti si stanno adoperando o stanno vivendo questo difficile momento.

GRAZIE ai medici, agli infermieri, agli operatori sanitari e a quanti prestano il loro servizio all’interno di un ospedale per quello che stanno facendo curando non solo quanti colpiti da Coronavirus ma anche i bisognose di cure non legate al Covid 19.

GRAZIE alle Forze dell’Ordine, tutte le Forze dell’Ordine, per i costanti controlli e presidi sul territorio affinchè tutte le disposizioni previste dal Dpcm vengano controllate. E non solo.

GRAZIE a tutti i Sindaci e agli amministratori che stanno predisponendo tutte le misure necessarie per salvaguardare la salute dei loro cittadini e nel contempo il corretto funzionamento della macchina amministrativa.

GRAZIE ai volontari, tutti i volontari, per il grande lavoro di supporto che stanno dando.

GRAZIE alle attività commerciali, alle imprese, a tutti gli operatori economici, che in questo momento in cui il loro lavoro è ridotto e/o sospeso, stanno diligentemente e senza polemiche adottando tutte le misure cautelari previste e non, con danni economici che difficilmente potranno recuperare.

GRAZIE ai lavoratori costretti a recarsi obbligatoriamente a lavoro perché in alcuni casi linee e macchinari non possono fermarsi.

GRAZIE ai Dirigenti scolastici e agli insegnanti che stanno portando avanti il programma scolastico con la “didattica a distanza”.

GRAZIE alle mamme e ai papà che con sacrifici stanno cercando di trovare il giusto equilibro tra lavoro e famiglia.

GRAZIE ai nonni che, seppur bisognosi di più attenzioni, supportano i figli nella gestione dei nipoti.

GRAZIE a tutti, sperando di non aver dimenticato nessuno.

Dal canto nostro, noi organi di informazioni, oltre ad informarvi siamo chiamati anche, come tutti gli Enti, a chiedervi di mantenere il distanziamento sociale, ad indossare guanti e mascherine e di uscire solo in casi di necessità.

Lo dobbiamo fare per noi e per gli altri. Ma riteniamo che vada fatto anche e soprattutto per tutti quei medici in prima linea che stanno mettendo a rischio la loro vita e quella dei loro familiari. Evitiamo di ammalarci. Occorre grande senso di responsabilità da parte di ognuno di noi.

E ai ragazzi diciamo: “Tornerà il tempo delle feste”.

Oggi è, per tutti noi, il tempo delle responsabilità e del sacrificio. Vinceremo questa “battaglia” se ognuno di noi ci mette del proprio!

Questo messaggio sarà identico domani e nei giorni a seguire perché il nostro GRAZIE vale oggi come anche domani.

GRAZIE A TUTTI !

Ricordiamo inoltre che è a disposizione degli utenti il NUMERO VERDE 800 860 146 attraverso il quale i medici incaricati dalla Asl rispondono alle richieste di informazioni e danno indicazioni sulle misure per il contenimento del contagio. Il servizio è attivo 24 ore al giorno.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.