Banner Top
Banner Top
Banner Top

A Montenero il sindaco dispone la chiusura dei bar alle 21

Fino al 3 giugno a Montenero i pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande ed in particolare i bar potranno restare aperti fino alle 21. Lo ha stabilito il sindaco di Nicola Travaglini in un’ordinanza.

Ieri mattina – fa sapere Travaglini – ho incontrato una rappresentanza dei proprietari dei bar presenti del nostro paese, al fine di poter affrontare con loro le problematiche legate alla riapertura al pubblico di questi esercizi pubblici in una fase che, comunque, vede ancora alcune restrizioni finalizzate ad arginare il contagio da Covid-19.
Ho avuto modo di ascoltare le problematiche di ognuno attraverso un colloquio cordiale e costruttivo, finalizzato alla ricerca di soluzioni comuni per poter gestire i possibili pericoli legati ad un abbassamento della guardia rispetto alle disposizioni a cui tutti noi dobbiamo ancora attenerci.
A poca distanza di tempo dalla fine dell’incontro, al quale hanno preso parte anche il Responsabile del Settore Vigilanza Rossano Giannetti e l’assessore Pasqualino D’Ascenzo, ho firmato un’Ordinanza con la quale ho disposto, con decorrenza immediata e fino al giorno 03 giugno 2020, che i pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande, con particolare riferimento ai Bar, osservino l’orario di chiusura alle ore 21.
Potete trovare il testo dell’Ordinanza al link http://www.comune.montenerodibisaccia.cb.it/…/IT/IDPag…/1663
Ovviamente è utile ricordare che i titolari dei bar hanno una gran voglia di ricominciare e di proseguire nel migliore dei modi la loro attività, ma è anche fondamentale che gli avventori rispettino le regole ormai note a tutti, a partire dal divieto di assembramento.
Ai clienti dico quindi di rispettare quanto viene detto loro dai gestori di questi esercizi pubblici e di rispettare tutte le prescrizioni utili ad evitare un possibile contagio, anche perché in caso di violazione sarebbero proprio i titolari dei bar a rimetterci, in quanto potrebbero vedersi chiudere la propria attività.
Rispetto reciproco, quindi, per compiere un ulteriore passo in avanti verso l’uscita dall’emergenza.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.