Banner Top
Banner Top

Le botte, una denuncia e lui non versa più l’assegno

Ripetuti maltrattamenti e botte, la disperazione di non poterne più ed infine la denuncia ai Carabinieri di Cupello. Storia di una donna e dei suoi quattro bambini, e di un uomo, marocchino di origine che dopo la denuncia depositata dalla moglie per le violenze ricevute, il Gip del Tribunale di Vasto, due mesi fa, ha emesso disposizione, per lui, del divieto assoluto di avvicinamento nonché del divieto di contatti telefonici e personali con la moglie ed i figli e che il marito, a detta della moglie, stia ad ora rispettando.

Ciò a cui l’uomo però sta venendo meno, da due mesi a questa a parte, sono i suoi obblighi di mantenimento dei figli.

Un allontamento dal nucleo familiare dunque che, a quanto pare, ha fatto scattare nella mente dell’uomo anche la sospensione dei suoi obblighi economici verso i figli. Senza luce da qualche giorno, impossibilità economica di pagare l’autobus per i bambini da Cupello a Vasto per recarsi a scuola ed impossibilità di comprare le medicine per uno dei quattro figli con problemi di salute (a detta della donna soffrirebbe di allergie e bisognoso quindi di farmaci ed aerosol). Questo dunque il dramma che la donna vive dal momento dell’emissione delle misure cautelari dal parte del Gip dopo la denuncia depositata.

Una mancanza questa, da parte del marito, che ha portato la donna a lanciare un disperato appello ai giudici affinché l’uomo mantenga quelli che sono i suoi doveri di padre; un appello inoltre anche al Comune di Cupello e a tutta la comunità limitrofa, al fine di aiutarla al sostentamento dei bambini.

Un marito violento, il coraggio di denunciarlo, un allontanamento ottenuto, ma la realtà di essere rimasta sola economicamente con quattro figli. La donna, nel suo disperato appello, non chiede nulla per sé. Ciò che chiede sono i soldi per i suoi figli che da sola non riesce più a mantenerli.

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.