Banner Top
Banner Top

“Una delle cose positive della mia candidatura alle primarie”

Una delle cose positive della candidatura alle primarie è che ho modo, senza imbarazzo, di dire come ho passato il mio tempo a Roma: sono tra i 20 deputati piu’ presenti in aula.
Sono stata nel comitato dei 9 per Stamina, per la legge sugli stupefacenti, e per il rischio clinico.
Ho fatto il relatore in commissione ed espresso il parere sulla direttiva europea sulla povertà estrema, sulle direttive europee che hanno riguardato i controlli sulla movimentazione di animali, sull‘utilizzo degli animali da laboratorio in ricerca (topi e larve), sulla patente nautica, sulla canapa per uso agricolo, sulla direttiva sul fumo, sulla radiattività delle acque.
Sono intervenuta in aula in discussione generale o in dichiarazione di voto su Stamina, stupefacenti e farmaci off-label, malattie rare, autismo, rischio clinico, appropriatezza prescrittiva, ebola, infezioni ospedaliere.
Ho proposto, sottoscritto e difeso (cito alcuni tra tutti gli emendamenti): il riconoscimento di diagnosi, cura e residenzialità per autismo del bambino, dell’adolescente e dell’adulto, nei nuovi LEA, ho contribuito alla decisione del finanziamento da parte dello Stato dello CNAO di Pavia con l’inserimento dei LEA della adroterapia, coltivazione idrocarburi in mare a non meno di 12 miglia alla legge di stabilità 2015 (inammissibile) e alla stabilità 2016 (approvato), presidi per diabetici e cronicità nella loro variabilità e l’emendamento per riportare al 70% del contratto di solidarietà nel milleproroghe che si approva domani.
Ho lavorato alla legge sul gioco d’azzardo patologico firmando la proposta di azzeramento della pubblicità, sul dopodinoi, sul rischio clinico e con la commissione agricoltura alla legge sull’agricoltura sociale
In corso d’opera le direttive anticipate di trattamento, meglio noto come il fine vita e il Registro Tumori Nazionale,per quest’ultimo ho scritto il testo di legge.
Ho depositato la proposta di legge sulla semplificazione autorizzatoria delle RNM e sulla telerefertazione.
Che fa un deputato? Partecipa a tutti i processi di legiferazione.
Ho parlato in italiano in un contesto in cui il congiuntivo è una maledizione, non mi sono mai dovuta vergognare di scarsa trasparenza, di cattive compagnie, di affermazioni irrispettose o di atteggiamenti imbarazzanti.
Mi sono conquistata da sola un ruolo affidabile per il mio gruppo, sui provvedimenti della sanità piu’ ostici.
In sanità sono rimasta fedele al mio principio che la sanità deve essere universale ed equa e PUBBLICA.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.