Banner Top
Banner Top

Poli scolastici, la Regione pronta a ripensarci

Consiglio regionale

È l’approvazione da parte del Consiglio regionale di una risoluzione presentata da Lorenzo Sospiri (Forza Italia) e Domenico Pettinari (Movimento 5 Stelle) che apre spiragli a un ripensamento della Regione sulla dislocazione dei nuovi poli scolastici. Infatti il documento impegna la Giunta regionale a procedere a una serie di precisazioni nel contenuto della Delibera n. 825 sui Poli scolastici.

“Siamo soddisfatti – sottolineano in una nota i Consiglieri regionali del gruppo di Forza Italia – perché la maggioranza ha accolto le nostre istanze che sono le stesse dei territori che rappresentiamo. L’atto approvato dalla Giunta regionale è in sé discutibile nella forma e pertanto abbiamo elaborato un dispositivo che di fatto corrisponde anche agli impegni annunciati dall’assessore Di Matteo, oggi assente così come lo era nel momento di approvazione della delibera, e agli assunti del presidente di fronte agli studenti del ‘De Cecco’ di Pescara. E’ bene ricordare che la Delibera n. 825 prevedeva manifestazioni di interesse ma a quanto pare i tempi stretti a disposizione della Regione non garantivano l’emissione di un bando che rendesse trasparente l’operazione.

Quindi, sapendo che a disposizione dell’Abruzzo ci sono 9 milioni di euro, anche se la Giunta ha approvato progetti per 23 milioni, non vogliamo vanificare questa disponibilità chiedendo la revoca ma abbiamo chiesto che D’Alfonso modifichi un atto che in quota parte ha ingenerato molte proteste sia perché l’Alberghiero De Cecco deve rimanere a Pescara, sia per la non opportuna collocazione del Polo scolastico della Vallata del Trigno”.

“Il Presidente – conclude la nota di Forza Italia – ha preso un impegno in Aula dichiarandosi pronto a rivedere quanto contenuto nella Delibera sia per il Biocampus di Villaeria (con il ‘De Cecco’ escluso dalla struttura e che resta a Pescara) sia per la provincia di Chieti, accogliendo le istanze dell’opposizione che sono anche le istanze di tanti sindaci dell’Alto vastese. Così come si renderà disponibile la rivisitazione delle indicazioni nel territorio marsicano da cui sono arrivate riflessioni e approfondimenti. Precisazioni che poi dovranno essere tempestivamente trasmesse al Miur”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.