Banner Top
Banner Top

Dalla prima rotatoria con illuminazione ai vasi nelle piazzette del centro

Se la villetta comunale in via Platone versa in pessime condizioni più per la maleducazione e la noncuranza della gente, che non smetteremo mai di evidenziare, che per l’effettiva superficialità dell’Amministrazione comunale che, a quanto ci è dato sapere, è più volte intervenuta a ripulire e riordinare l’area, in altre parti della città si continua a lavorare nonostante gli atti di vandalismo che spesso non possono non suscitare rabbia.

Innanzitutto è ormai ben noto in città che, sotto la spinta propulsiva dell’assessorato ai Servizi guidato da Luigi Marcello, è stata ultimata in via definita la rotatoria tra via Ciccarone e via S. Caterina da Siena, di cui parliamo per evidenziare alcune prerogative interessanti. Va in primis evidenziata la presenza di un passaggio pedonale in rilievo a mo’ di dosso (il secondo caso in città dopo quelli realizzati nei pressi del Palazzo di Città all’altezza del parcheggio multipiano), che costringe le automobili provenienti dal rettilineo in discesa di via Ciccarone di rallentare e ridurre ai minimi termini la possibilità di entrare in rotatoria ad alta velocità e, conseguentemente il rischio di incidenti, che comunque rimane soprattutto perché i conducenti non hanno ancora appreso come si circola in presenza dei rondò dove, in genere, scompare il diritto di precedenza a destra per lasciare spazio a quello di precedenza a chi è in rotatoria.

Sempre in tema di sicurezza non si può non evidenziare come si tratti della prima rotatoria illuminata al centro in modo tale da garantire un’ottimale visibilità della segnaletica e dell’incrocio all’altezza del quale si è anche ampliato verso il centro della carreggiata il marciapiede sul lato a scendere di via Ciccarone, così da consentire anche una maggiore visibilità dei veicoli insistenti all’uscita di via S. Caterina da Siena.

Facendo, poi, un a breve passeggiata in centro abbiamo potuto notare come continui l’opera di maquillage della parte storica dove il tema ricorrente è stato l’installazione di vasi con arbusti di olivo. Dopo quelli comparsi in piazza Rosseti, vi a Tripoli e sul marciapiedi dinanzi la chiesa della Madonna Addolorata ne abbiamo trovati altri, peraltro ci hanno detto affidati alle cure dei cittadini residenti in loco, nelle piazzette caratteristiche (cui si riferiscono le immagini) che attorniano la concattedrale di S. Maria Maggiore.

Il tutto mentre, dopo i tratti viari asfaltati in centro, si provvederà a dare corpo al cosiddetto Piano asfalti.

  • rotatoria_via Ciccarone
  • IMAG1240
  • IMAG1241
  • IMAG1242
  • IMAG1243
  • IMAG1244
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.