Banner Top
Banner Top

All’assemblea regionale di ANCI si parlerà de “Le autonomie locali per lo sviluppo dell’Abruzzo”

“Le autonomie locali per lo sviluppo dell’Abruzzo e dell’Italia” sarà il focus dell’Assemblea regionale di ANCI Abruzzo di sabato 3 ottobre, a partire dalle 9.30, presso l’Aurum di Pescara, in largo Gardone Riviera. A darne notizia Luciano Lapenna, Sindaco di Vasto e Presidente di ANCI Abruzzo.

Interverranno Marco Alessandrini, Sindaco di Pescara, Antonio Di Marco, Presidente Unione Province Abruzzesi, Umberto Di Primio, vice Presidente nazionale ANCI, Luciano D’Alfonso, Presidente della Giunta regionale abruzzese.

“Un momento importante di confronto e dialogo tra gli Enti Locali e le istituzioni sovraordinate – sottolinea Luciano Lapenna – i comuni da sette anni continuano a subire numerosi tagli dal governo centrale con il rischio concreto di non poter più far fronte ai servizi essenziali per i cittadini. Chiediamo che a questi tagli corrispondano coperture compensative che permettano agli Enti Locali di continuare a erogare servizi per le rispettive comunità”.

“Abbiamo presentato al Governo nazionale una piattaforma in dodici punti su cui discutere e aprire una riflessione – chiosa il primo cittadino vastese – in merito a Tasi e fiscalità, Patto di stabilità, Uffici giudiziari, Partecipate, Piccoli comuni, Riscossione e Catasto, Città metropolitane, Welfare, Scuola, Emergenza abitativa, TPL e Fondi comunitari”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.