Banner Top
Banner Top

Nicola Oliva: coinvolgente e strepitoso il suo “Soul Party”

Ha appena terminato il tour mondiale con Laura Pausini con la quale ha calcato palcoscenici tra i più prestigiosi al mondo (dalla Royal Albert Hall di Londra al Madison Square Garden di New York),  è super apprezzato da riviste specializzate come Guitar Club e Chitarre che l’hanno definito uno tra i più talentuosi chitarristi italiani. NICOLA OLIVA torna a suonare nella sua città, con l’emozione di chi conosce bene questi luoghi, con la bravura che l’ha sempre contraddistinto e con un bagaglio sempre più ricco grazie alle più importanti esperienze professionali che sta vivendo. Intrattiene il pubblico come fanno i grandi professionisti, parla con la musica attraverso la sua chitarra, elettrica e acustica, e poi presta la sua voce, sofisticata e morbida, per interpretare alcuni brani. Si è svolto ieri sera – nella splendida cornice dei giardini napoletani di Palazzo d’Avalos – uno dei più bei concerti di questa stagione estiva 2015, un “Soul Party”, dove Nicola Oliva ha suonato accompagnato da una band d’eccezione: la voce potente, strepitosa di Claudia d’Ulisse – come l’ha definita lui – “mio soul, mia moglie, mio tutto”, (cantante e corista peraltro di artisti come Ornella Vanoni, Mario Lavezzi, Joe Bastianich), incanta sulle note di Beyoncè, passando per Ray Charles, arrivando a “Purple Rain” di Prince, con cui ha salutato il pubblico. Con loro due sul palco, al pianoforte Nicolò Fragile, produttore e arrangiatore di Mina, Celentano, Eros Ramazzotti, Vasco Rossi e molti altri artisti, nazionali ed internazionali; al basso Ezio Rossi e alla batteria Liano Chiappa, entrambi musicisti di grande livello. Un concerto fatto in collaborazione con il Teatro Rossetti, il Comune di Vasto, l’assessorato alla Cultura, con un repertorio di matrice Soul-Blues, contaminato da sfumature funk e jazz, che ha reso omaggio ai più grandi interpreti della musica contemporanea. I giardini d’Avalos erano pieni fino alle mura, molti purtroppo non sono riusciti ad entrare per il raggiungimento del limite previsto, e non sono riusciti a sentire gli ‘assoli’ con cui Nicola, totalmente rapito dalla musica, ha coinvolto tutti.

 Eleonora Uselli

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.