Banner Top
Banner Top

Il sindaco di Pescara è il più apprezzato tra i comuni capoluogo d’Abruzzo

Secondo l’annuale verifica del Sole 24 Ore sul gradimento dei primi cittadini il sindaco Marco Alessandrini si pone a quota 17, primo per l’Abruzzo e a pari punteggio con il sindaco di Pesaro Matteo Ricci e con i sindaci di Prato e Vercelli Matteo Bifoni e Maura Forte. Il sondaggio è realizzato da Ipr Marketing per il Sole 24 Ore su un campione di cittadini in tutti i Comuni capoluogo. Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio è al secondo posto.

«Grazie della rinnovata fiducia il miglior propellente per andare sempre avanti – il commento del sindaco Marco Alessandrini – Poiché i dati vanno letti a 360 gradi non mi sfugge tuttavia il fatto che la percentuale di gradimento rispetto al dato elettorale è diminuita, ma scorrendo la classifica ciò è accaduto per circa tre quarti dei sindaci neoeletti nel 2014, a testimonianza del fatto che governare oggi, con sempre minori risorse dal governo centrale e in questo clima di profonde tensioni sociali, significa mettere nel conto una inevitabile quota di impopolarità».

«Penso questo – aggiunge – a maggior ragione nel momento in cui il primo atto della nostra azione amministrativa è stato quello doloroso e certamente non facile di innalzamento della pressione fiscale e di redazione di un piano di riequilibrio finanziario pluriennale per raddrizzare la rotta della barca Pescara che andava verso gli scogli del default. Rinnovo il senso di gratitudine per quanti hanno reso possibile questa indicazione con la consapevolezza che, per un servitore delle istituzioni quale io mi sento, la fiducia e l’apprezzamento delle persone sono merce preziosa che spinge ad impegnarsi sempre più a fondo per risolvere i tanti problemi della comunità pescarese. Un lavoro svolto – conclude – e che non sarebbe stato comunque possibile senza il grande aiuto che dall’inizio della nuova amministrazione giunta, maggioranza e uffici comunali hanno fornito al fine di tenere sempre l’interesse pubblico, generale e astratto al centro delle nostre priorità d’azione. Un lavoro che svolgeremo con la stessa coralità anche per il futuro».

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.