Banner Top
Banner Top

Rita Borsellino incontra gli studenti vastesi

Martedì 14 aprile gli studenti vastesi e tutta la cittadinanza potranno confrontarsi con Rita Borsellino, sorella del magistrato Paolo Borsellino, ucciso dalla mafia nel 1992. L’incontro si svolgerà presso l’aula magna Maurizio Natale dell’istituto Palizzi alle ore 10.30 e avrà come tema del confronto “Costruiamo insieme la legalità”. Moderatore, il giornalista Ettore Zanca. L’iniziativa è stata organizzata dall’università delle Tre Età di Vasto e ha raccolto già molte adesioni dalle scuole e dalle istituzioni. Gli studenti si stanno attivando per preparare domande, canzoni, cartelloni e cortometraggi a tema. L’incontro con Rita Borsellino, per il suo alto valore civile, dovrebbe essere considerato di primo piano per tutta la cittadinanza. Da anni la sorella di Nino Borsellino s’impegna per diffondere nelle scuole l’educazione alla legalità democratica e una cultura di giustizia e solidarietà. Dall’assassinio del fratello, ha sempre sostenuto la lotta alle mafie: è stata vicepresidente dell’associazione “Libera” di Don Luigi Ciotti fino al 2005 e insieme all’ARCI della Sicilia ha fondato la “Carovana Antimafie”, un’iniziativa di carattere internazionale che vuole incidere sulla realtà economica, sociale, amministrativa dei luoghi che attraversa stringendo dei rapporti solidali tra i cittadini, le istituzioni e le diverse realtà della società civile. Sempre nell’ambito della lotta alla mafia, ha promosso varie iniziative per l’emancipazione della donna. Dal 2009 al 2014 è stata europarlamentare del PD.

Nausica Strever

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.