Banner Top
Banner Top

Il Palizzi studia la frana di Via Adriatica

Studenti, amministratori e ordini professionali a confronto sul tema del dissesto idrogeologico. L’Itset Palizzi si apre alla città presentando un’area di progetto sulla frana del 1956. A curarla è stata la V A Cat (Costruzioni, ambiente e territorio) che ha effettuato rilievi, mappature e studiato dal punto di vista urbanistico, architettonico e storico il quartiere di via Adriatica che, a febbraio del 1956, scivolò a valle dopo abbondanti nevicate. Non ci furono morti, ma molti palazzi e case crollarono. Di quelle giornate e di questo evento doloroso la città conserva ancora memoria, alla luce anche degli smottamenti e delle frane verificatesi di recente. «Gli studenti hanno ultimato la prima parte dell’area di progetto sulla grande frana. Per presentare i risultati, l’Itset ha deciso di incontrare amministratori, tecnici e cittadini», spiega il dirigente Gaetano Fuiano.

Si sono confrontati con gli studenti sulla problematica purtroppo attuale del dissesto idrogeologico, Elio Bitritto (Ordine Geologi), Luigi Di Totto (Associazione professionisti del Vastese), Giampiero La Palombara (Collegio Geometri), Mauro Latini (Ordine Architetti) e Antonio Rossi (Ordine Ingegneri). «Con il lavoro della V A Cat sono stati realizzati dei pannelli in italiano e inglese da mettere in via Adriatica. I turisti potranno conoscere una pagina importante della storia di Vasto. Per i Vastesi è un invito a non dimenticare», aggiunge l’assessore Marco Marra.

Gli studenti del progetto: Danilo Acquarola, Nicholas Buda, Pietro Casolino, Darlene Chioditti, Angelo Ciancaglini, Domenico Pio Colacillo, Emanuele Coppola, Samuele D’Alessandro, Maria Teresa D’Aulerio, Simone Di Fabio, Andrea Di Rito, Francesca Di Vincenzo, Andrea Mirolli, Daniel Monaco, Gaia Novelli, Antonio Palmucci, Martina Potalivo, Alessandro Rateni, Mattia Suriano, Anastasia Trisciuoglio e Carlo Zaccardi. Hanno coordinato il progetto i docenti Sergio Barbone, Rosario D’Addario, Giuliano De Rosa, Mario Di Ilio, Alfredo Pensa, Maria Bruna Scarano ed Etelwardo Sigismondi. (ilcentro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.