Banner Top
Banner Top

Il Consiglio regionale sopprime l’Autorità di bacino dell’Abruzzo

Consiglio regionale

Il Consiglio regionale d’Abruzzo nella seduta di ieri ha deliberato la soppressione dell’Autorità di Bacino, una delle istituzioni che opera nella difesa del suolo e del sottosuolo, il risanamento delle acque, la fruizione e la gestione del patrimonio idrico e la tutela degli aspetti ambientali ad essi connessi, indipendentemente dalle suddivisioni amministrative.

Si dovrà, dunque, procedere alla nomina di un commissario liquidatore che, entro 180 giorni, dovrà completare le procedure. Le funzioni dell’organismo passano al Dipartimento difesa del suolo della Regione.
Nella stessa seduta è stata respinta la risoluzione con cui si chiedeva il ritiro del bando per l’assunzione di 12 collaboratori Co.co.co., un avviso sul quale sono state sollevate molte perplessità circa le modalità e le motivazioni per le quali si è giunti a una tale procedura.

Intanto, sono stati anche prorogati, fino al 31 dicembre prossimo, i contratti del personale a tempo determinato dell’Agenzia sanitaria regionale.

Altro punto nodale il Piano Demaniale Marittimo che i consiglieri di maggioranza reputano uno strumento fondamentale per la programmazione e l’attuazione delle politiche ricettive e turistiche”.
Dopo aver sottolineato come fosse necessario “recuperare l’inutile tempo infruttuosamente trascorso che ha negato all’Abruzzo lo strumento fondamentale di programmazione troppo a lungo, danneggiando, così l’economia regionale”, la maggioranza ha portato a casa anche l’approvazione del Piano Demaniale avvenuta in tarda serata.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.