Banner Top
Banner Top

San Salvo: centri anziani, dopo le polemiche Marchese si dimette dai Cda

La difficile controversa sulla fase di rinnovo dei Cda dei Consigli di Amministrazione dei Centri anziani di San Salvo e le dure polemiche che ne sono conseguite cominciano ad avere le prime conseguenze. A sollevare le proprie perplessità era stato l’ex sindaco Gabriele Marchese (leggi qui) che aveva puntato il dito soprattutto contro le modalità di ammissione dei nuovi soci.

Dopo quasi un mese da quelle proteste e dopo il rinnovo dei Consigli di Amministrazione avvenuto nei giorni scorsi, è ancora una volta il leader di San Salvo Democratica a diramare una lettera aperta sulla vicenda con la quale annuncia le proprie dimissioni da consigliere del Cda nel quale era stato eletto in rappresentanza del Consiglio comunale. Ecco la nota:

“Ho riflettuto molto prima di prendere questa decisione ma ritengo che sia giusto così, qualcuno deve pur iniziare e dare segnali di cambiamento e discontinuità rispetto al passato.
Pertanto rassegno le mie irrevocabili dimissioni da componente dei consigli di amministrazione dei centri anziani, dove sono stato eletto in rappresentanza del consiglio comunale di San Salvo.
Avevo maturato da tempo questa decisione e credo sia giunto il momento di metterla in atto.

Nei giorni scorsi si sono tenute le assemblee che hanno portato gli anziani al voto per il rinnovo della loro rappresentanza per il prossimo mandato, ritengo giusto che siano solo ed esclusivamente coloro che sono stati eletti nei consigli di amministrazione dagli anziani a scegliere e votare per gli organi esecutivi dei centri e decidere su chi debba fare il Presidente, il vice e il tesoriere.

Non ha senso che votino i due consiglieri comunali nominati a suo tempo e il rappresentante della cooperativa, come avevo già dichiarato circa tre anni fa al momento della nostra nomina, tutto questo è agli atti del consiglio.
Ribadisco che la scelta fatta dall’attuale amministrazione di dividere i due centri sia stato un errore che ha prodotto divisioni e lacerazioni tra gli anziani. In futuro mi adopererò affinché tale decisione possa essere rivista al fine di ricreare la giusta armonia e serenità tra gli anziani.

I miei passi indietro vanno in questa direzione e mi auguro che gli altri facciano altrettanto.
Faccio questo al fine di evitare vicende poco piacevoli come quelle a cui abbiamo assistito in questi giorni e che non fanno bene alla nostra città”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.