Banner Top
Banner Top

Atessa: è di nuovo allarme chiusura per l’ospedale e il sindaco convoca un Consiglio comunale straordinario

Già in piena campagna elettorale per le regionali il teatro Antonio Di Jorio di Atessa aveva ospitato un Consiglio comunale straordinario sulla questione del destino dell’ospedale del piccolo centro frentano. Allora il manager della Asl Francesco Zavattaro parlò di riconversione della struttura in un centro per il trattamento e la riabilitazione da traumi, ma è ancora una vota il sindaco atessano, Nicola Cicchitti, a lanciare l’allarme sulla possibile definitiva chiusura del nosocomio affermando “Dopo la chiusura degli ospedali di Casoli, Gissi e Guardiagrele, tira vento di bufera anche su quello di Atessa».

E non solo. Perché secondo il primo cittadino da presto chiuderà l’attività di Chirurgia, eventualità che dovrebbe essere sancita dalla riunione del Dipartimento in programma per lunedì e «girano pure voci che il tanto atteso reparto di riabilitazione, unica Unità complessa dell’ospedale, sarà dirottato su Ortona come merce di scambio per la chiusura del locale Punto nascita – aggiunge Cicchitti – insomma le visite e le promesse del presidente D’Alfonso ad oggi non sono servite a nulla. E più volte abbiamo potuto registrare l’imbarazzo manifestato dal presidente della quinta commissione Mario Olivieri per le scelte operate dall’assessore alla Sanità Silvio Paolucci, ma che vengono fatte ricadere con sapiente strategia su altri».

«In sostanza sarà trasformato in una casa di riposo forse per sostituire la dimenticata “Cicala”, chiosa il sindaco, che su tutta la questione ha deciso di convocare un Consiglio comunale straordinario aperto proprio per lunedì 23 febbraio alle ore 18.00, invitando a partecipare il presidente della Regione, nonché Commissario ad acta alla sanità, Luciano D’Alfonso, l’assessore regionale alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, il presidente della quinta commissione Mario Olivieri (eletto in quell’Abruzzo Civico che ha in Giulio Borrelli, consigliere di minoranza ad Atessa, uno dei suoi leader), i consiglieri regionali della Provincia e la direzione della Asl Lanciano Vasto Chieti.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.