Banner Top
Banner Top

Stop alle immatricolazioni: mancano le targhe automobilistiche

trafficoNon ci crederete, ma è vero: in Italia mancano le targhe per le auto. Il che sta rallentando notevolmente le immatricolazione dei nuovi veicoli. E questo accade proprio ora che il mercato dell’auto è in forte ripresa. A lanciare l’allarme è stato Fabrizio Ruggiero, presidente dell’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria. In una nota inviata all’Istituto Poligrafico della zecca dello Stato, Fabrizio Ruggiero ha invocato una rapida ripresa della produzione e della distribuzione di targhe. Sono a rischio sessantamila immatricolazioni di nuovi veicoli  a noleggio previste per il primo trimestre di quest’anno. Afferma ancora Ruggiero: “Non si tratta soltanto di superare quest’ultima emergenza ma di mettere in campo interventi risolutivi in grado di garantire nel tempo, e una volta per tutte,  una disponibilità adeguata di targhe”.

A dire il vero, il problema non è nuovo, di tanto in tanto si ripresenta nonostante le assicurazioni dei vertici del Poligrafico dello Stato. Era già accaduto nel mese di aprile del 2014. L’emergenza si è poi ripresentata negli ultimi mesi dell’anno scorso, ed è nuovamente esplosa nelle prime settimane di  gennaio, causando ritardi nelle immatricolazioni delle auto. Tali criticità di produzione di targhe sta generando riflessi negativi sull’operatività di tutta la filiera del noleggio. A risentirne le sedi più importanti della Motorizzazione Civile come Milano, Torino e Firenze.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.