Banner Top
Banner Top
Banner Top

Proclamati i vincitori della prima edizione del Prodotto topico

n'dernappeÈ Orazio Di Stefano, presidente dell’associazione Abruzzodamare che è stata il motore dell’evento a delineare il bilancio della seconda settimana interregionale delle migrazioni della Valle del Trigno che si è chiusa questa mattina a Chieti con la proclamazione dei vincitori della prima edizione del Prodotto topico.

“Per l’anno 2014 sono stati proclamati i seguenti Prodotti topici: N’dernappe di Monteodorisio (categoria primi piatti); Paparolizzata di Montemitro (categoria secondi piatti); Colaci di Acquaviva Collecroce.  (categoria dolci e pizza).

Hanno avuto la gran menzione: la braciola di capra di Montefalcone (quale prodotto autoctono) e i tre formaggi di Agnone (il premio è stato consegnato al Comune, quale riconoscimento all’ associazionismo d’impresa, avendo tre aziende diverse composto un piatto unico, con le rispettive eccellenze).

Sono stati segnalati:  le lasagne al carciofo di Cupello, la pizza di San Giuseppe di San Felice del Molise  e la pizza figlit di Tufillo. le porchette di Lentella e Fresa, le ventricine di Carpineto, Fresa e Guilmi, il baccalà con patate di Montenero, la salvanella di San Salvo, gli arrosticini di Casalanguida, la pecora alla Santa Irene di Tavenna, i ravoli con  ventricina dell’Accademia di Scerni, il tortello di borragine al ragù di cinghiale di Castelmauro, la mugnaia di Roccavivara, i ravioli dolci di Vasto, le lasagne a lu cutteur di Castiglione, i dolci tipici di Furci e Casalanguida.

La proclamazione di questa mattina si è svolta alla Camera di Commercio di Chieti, la cui Giunta camerale ha supportato le nostra iniziative, mostrando di comprenderne anche la valenza di promozione imprenditoriale.

Quella di oggi chiude il percorso di iniziative visibili su www.sansalvomare.it. e che riepilogo di seguito:

trentatre serate topiche nella Vallata, iniziate a Fresa ‘13 il 1° dicembre e chiuse a Mafalda il 31 agosto ‘14;

cinque giorni di studi ed incontri con i rappresentati delle Associazioni degli abruzzesi nel Mondo iniziata a Lentella il 23 e chiuse il 29 agosto ‘14;

le inaugurazioni del Centro di documentazione storiografica dell’emigrazione (fatta a Castelmauro il 19 luglio), del museo dell’emigrazione (fatta a Fresa il 28 agosto) e del Centro di documentazione storiografica delle immigrazioni (fatta a San Felice nel pomeriggio del 29 agosto);

la finale del Prodotto topico, fatta a Vasto la sera del 30 agosto e che ha visto la partecipazione di migliaia di persone tra stand di gastronomia, musiche folkloriche, rappresentanze istituzionali, cimeli museali, foto, oggetti ed immagini identitarie del vissuto e della storia dell’area Trigno – Sinello.

So bene che non può esserci unanimità di giudizio in eventi di massa come quello di Vasto ed in merito rilevo solo che esso va inserito nel richiamato percorso di valorizzazione territoriale e nelle prospettive che si aprono con le convenzioni che sono allo studio (e che a breve saranno approvate) per collaborazioni accademiche tra il Dipartimento di scienze sociali della D’annunzio e facoltà universitarie omologhe di Montreal, Mar del Plata e Zagabria.

Ringrazio i seguenti Enti che hanno creduto al progetto e con cui lavoreremo fin da subito per la terza settimana interregionale delle migrazioni e la seconda edizione del Prodotto topico: Agri.promo.ter, Camera di Commercio di Chieti, Cia di Chieti, Fondazione per l’Arte e la cultura del vastese, Rete museale delle migrazioni della Valle del Trigno, Regione Abruzzo, Regione Molise, Slow food vastese, Uni.pmi Abruzzo ed Università D’Annunzio – Centro interdisciplinare per la società multiculturale”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.