Banner Top
Banner Top

Urbanistica: le accuse dei tecnici

conferenza stampa-opposizione-urbanistica - 07Dopo le conferenze stampa dell’Amministrazione comunale e, ieri, delle opposizione non poteva mancare la voce anche dei tecnici e dell’associazione dei professionisti del vastese che ne racchiude molti. A margine dell’incontro voluto da Massimo Desiati ed Etelwardo Sigismondi duri sono stati gli interventi di Ercole Zulli e Laura D’Alessandro, proprio alla vigilia ni quell’incontro in programma nei prossimi giorni con il Sindaco, l’assessore e il dirigente dell’Urbanistica che sarebbe dovuto avvenire prima di Natale e che, invece, è slittato a fine gennaio.

“Quando l’Amministrazione decise di approvare le Norme Tecniche di Attuazione al Piano Regolatore Generale – ha eccepito Zulli – lo fece con lo spirito di aggiornarle alle nuove norme e direttive emanate. Dal momento, però, che le NTA sono state modificate e portate all’interno della maggioranza è iniziato il rimescolamento delle novità che è durato circa un anno e mezzo con un grave ritardo”.

“Successivamente – ha insistito l’architetto sulle Norme tecniche – la procedura che hanno seguito per approvarle non è stata corretta, determinando un momento in cui chi doveva operare si è trovato nella condizione di dover riflettere un attimo perché la cosa che era importante fare prima di adottare le NTA era ritirare un a serie  di delibere emanate dalla passata Amministrazione di  interpretazione delle NTA. E non si sono posti il problema che quella procedura andava sottoposta a Vas, che quando la vai a fare non la fai soltanto sulle Norme Tecniche  ma sull’intero Piano Regolatore e, quindi, sull’intero territorio comunale e anche chi presenta un piano di lottizzazione  e/o particolareggiato non deve più essere sottoposto a quella VAS che ora ti chiedono ancora anche quando non si modifica la capacità insediativ”a.

Zulli ha continuato ad infierire affermando che “al Comune di Vasto, e solo qui, esiste ancora una Commissione Assetto del Territorio che ha l’unico compito di rallentare i piani non graditi e accelerare quelli graditi”. Per pratiche sovrapponibili “spesso le richieste sono diverse da tecnico a tecnico e da pratica a pratica”

Per una pratica edilizia che per legge dovrebbe essere chiusa in 60 giorni, noi impieghiamo anni.

Laura D’Alessandro ha sottolineato come con le nuove NTA non si sia bloccata la cementificazione ribattendo, poi, alle accuse rivolte dall’assessore Masciulli sull’imprecisione e l’incompletezza delle pratiche presentate che “non è questione di incompetenza dei tecnici, ma delle competenze che ruotano nell’Ufficio Urbanistica”.

Non poteva mancare l’affondo anche sulla VAS: “L’introduzione dell’obbligatorietà della Valutazione Ambientale Strategica risale al 2006; quindi, quando le NTA sono state adottate si sapeva  che ci voleva la VAS. Ora, se avessero seguito le procedure corrette, non avrebbero neanche il problema della VAS”.

La D’Alessandro ha risposto anche alle oltre 240 autorizzazioni rilasciate dall’Ufficio Urbanistica secondo quanto riportato in conferenza stampa da Luciano Lapenna:  “abbiamo studiato attentamente le prime 80 concessioni e solo 4 risultano per nuove costruzioni: le altre erano per tettoie, sottotetti e via discorrendo”.

Pesanti, dunque, le accuse dell’esponente dell’Associazione Professionisti del Vastese che alla fine ha chiosato: “Ma l’Amministrazione ha un’idea di come dovrà crescere la città di Vasto; si pone il problema della rigenerazione del suolo: Per noi quella che manca è la programmazione”.

Quello che è parso evidente è stato il disorientamento palpabile dei professionisti soprattutto nel rapporto con il Comune e l’Amministrazione e di fronte alle incertezze derivanti dai ritardi nell’adozione definitiva dei vari Piani, ritardi che di fatto per gli intervenuti hanno ingessato un settore in pesante crisi nel quale si è perso oltre il 45% della forza lavorativa e il 27% delle imprese.

Luigi Spadaccini
(spadaccini.luigi@alice.it)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts