Banner Top
Banner Top

L’impegno dei Lions Italiani a favore dei bambini

Lions_Service_abuso su minoriEra il 20 novembre del 1989 quando a New York l’assemblea generale delle Nazioni Unite approvò la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia. Da allora, ogni anno, il 20 novembre si ricorda quella storica data in quasi tutti i Paesi del mondo.

Quest’anno l’occasione è particolarmente speciale per il Lions International Italia che ha voluto dedicare un service nazionale proprio alla lotta all’abuso sui minori, che, invece, “a partire da quella data – scrive Tommaso Dragani, responsabile distrettuale del Service – sono stati considerati parte attiva della nostra Società. I recenti fatti di cronaca ci dimostrano, purtroppo, che tali diritti fondamentali non vengono rispettati essendo spesso i minori vittime di varie forme di violenza e dell’abuso sessuale in particolare”.

A spiegare nel concreto l’impegno dei Lions in questo delicato progetto ci ha pensato Letizia Ongaro, Governatore Delegato al Service, con la seguente nota:

“L’abuso sessuale sui minori è una realtà che spaventa – scrive la Ongaro -Le paure e le emozioni che suscita nei genitori e negli educatori, lo hanno trasformato in un problema rispetto al quale è meglio non parlare, non agire, non fare nulla. Ci si limita a sperare che un evento tanto terribile non capiti mai nella propria famiglia o nella propria scuola… La prevenzione dell’abuso sessuale dovrebbe invece essere proposta adeguatamente ed in modo non allarmistico ai bambini di tutte le età, sia a scuola che in famiglia, affinché sappiano difendersi nelle situazioni di rischio e soprattutto comprendano che il loro corpo e la loro persona hanno valore e dignità.

I Lions hanno deciso scendere in campo per tutelare i bambini e contribuire sensibilmente a migliorare la società futura: solo educando le nuove generazioni al rispetto verso gli altri e verso se stessi si combatte concretamente il fenomeno della violenza e si vince la logica del segreto e dell’omertà.

L’impegno concreto si articola attorno ad un PROGETTO DI PREVENZIONE PRIMARIA dedicato ai bambini delle scuole elementari, ai loro genitori ed insegnanti.

L’attività si sviluppa attorno ai seguenti concetti chiave:

  • imparare a valorizzare e rispettare il proprio corpo e quello degli altri;
  • conoscere il proprio corpo, riconoscere le differenze di genere, conoscere e approfondire i cambiamenti del corpo nelle varie fasi dello sviluppo;
  • capire le differenze tra un “tocco positivo” e un “tocco negativo”;
  • imparare a riconoscere le situazioni di rischio, prevenirle, comportarsi in modo adeguato per affrontarle;
  • capire l’importanza di raccontare quanto può essere accaduto liberamente, senza paura o imbarazzo, identificare le figure di riferimento a cui chiedere aiuto”.

“Non possiamo che impegnarci a garantire un’ampia adesione al progetto davvero meritorio da parte di tutti Lions clubs della Zona  – ha aggiunto Luigi Marcello, presidente della Zona A della VI Circoscrizione del Distretto 108A – confidando nella solita piena collaborazione dei Presidenti dei clubs, dei dirigenti scolastici e degli insegnanti anche per riuscire a coinvolgere quell’universo familiare che ruota attorno al mondo dei piccoli studenti. Colgo l’occasione per ringraziare Letizia Ongaro e Tommaso Dragani per l’impegno che stanno profondendo perché il Service raggiunga il suo ambizioso obiettivo”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts