Banner Top
Banner Top

Celebrata con successo la XXVIII edizione del Premio Nazionale “Histonium”

Premio Cultura a Mons. Santoro
Premio Cultura a Mons. Santoro

Successo di pubblico, sabato 21 settembre 2013, all’Auditorium del Liceo Scientifico “R. Mattioli” di Vasto (Ch), per la celebrazione della XXVIII Edizione del Premio Nazionale Histonium. I poeti e gli scrittori premiati sono venuti con parenti e amici per partecipare con entusiasmo alla Cerimonia Conclusiva del Concorso vastese, non solo dalle diverse località d’Abruzzo e del vicino Molise, ma anche dalle altre regioni. Tante le personalità del mondo politico, culturale e associativo presenti, tra cui il sindaco della città avv. Luciano Lapenna, il sen. Gianluca Castaldi, l’assessore comunale alla Cultura Vincenzo Sputore, il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Forte, gli assessori Mario Olivieri e Marco Marra, i consiglieri regionali Giuseppe Tagliente e Antonio Prospero, il Generale di Divisione Gianfranco Rastelli, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Vasto, Maggiore Giancarlo Vitiello, l’ex-direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale d’Abruzzo, prof. Carlo Petracca, l’assessore alle politiche sociali del Comune di Portocannone (Cb) Michele Di Legge, l’ex-sindaco di S. Martino in Pensilis (Cb) Mario Totaro, il direttore dell’ex-IRRE d’Abruzzo prof.ssa Maria Teresa Di Risio, i Dirigenti Scolastici: del Liceo Scientifico “R. Mattioli” prof.ssa Silvana Marcucci e dell’Istituto Comprensivo 2 dott.ssa Maria Pia Di Carlo, il Presidente del Rotary Club di Vasto, avv. Pierpaolo Andreoni  (che ha offerto un assegno ad uno dei vincitori), la Presidente dell’Associazione “Amici degli Anziani Angela Poli Molino. Il “Premio Cultura 2013” è andato innanzitutto a Mons. Pietro SantoroVescovo di Avezzano, membro della Commissione CEI “Giovani, Famiglia e Vita” e delegato per la Pastorale giovanile per l’Abruzzo e il Molise, con la seguente motivazione: “Pastore dotato di grandi qualità umane, spirituali e organizzative, amato dalla gente per la Sua continua disponibilità all’ascolto, da anni è il punto di riferimento per tantissimi giovani, in favore dei quali continua a svolgere, anche ora da Vescovo, un prezioso e qualificato impegno di formazione e di maturazione nella fede, soprattutto attraverso la partecipazione alle Giornate Mondiali della Gioventù”. Assieme a lui hanno ricevuto il “Premio Cultura” lo scrittore Giovanni D’Alessandro, profondo conoscitore della letteratura anglosassone, appassionato d’arte e autore del recente romanzo “La tana dell’odio” (Edizioni San Paolo), una storia d’amore e di perdono, che scava nelle ferite profonde dell’uomo e dell’Europa, e il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, nella persona del socio fondatore Renato Di Nicola, per evidenziarne “le battaglie portate avanti per la difesa dei beni comuni nel segno di una democrazia condivisa, in particolare per la tutela, il governo e la gestione pubblica dell’acqua”. Sono stati, quindi, premiati con il Gran Trofeo della Cultura “Lucio Valerio Pudente” il prof. Filippo Salvatore, poeta, saggista e docente di italianistica presso la Concordia University di Montreal; con gli “Histonium d’Oro” il Maestro Antonio La Cava, ideatore in Basilicata della “Biblioteca ambulante”, l’avv. Giuseppe Suriani, giornalista pubblicista, specializzato in fotografia artistica, e la prof.ssa Luciana Piccirilli Profenna, poetessa e scrittrice di Pescara; con gli “Histonium alla Carriera” Gabriella Bottino di Montesilvano (Pe), Antonio D’Alfonso di S. Salvo (Ch) e Sergio Concia di Cagliari; con un “Premio Speciale per la testimonianza sul cancro” alla scrittrice Federica Tedeschi e al gruppo che ha lavorato con lei nella stesura del libro, edito da Tracce, “Le ragazze di Via Roma e un ragazzo”. Dopo l’intermezzo musicale, proposto dal giovane chitarrista Mattia D’Adamo, è seguita la premiazione dei vincitori del Concorso. A ritirare i primi premi assoluti (Targa d’Oro personalizzata, Diploma, assegno in danaro, pernottamento in un albergo della città, pubblicazione della Silloge) sono stati: Fulvia Marconi di Ancona con la poesia inedita a tema libero “Notturno” (Sez. A); Giuseppe D’Elia di Noci (Ba) per la Silloge inedita “Il viaggio” (Sez. B); Rita Muscardin di Savona con il racconto inedito “Non sarà mai un addio, ma un arrivederci…” (Sez. C); Ottavio Pilotti di Tortona (Al) con la poesia inedita sul tema dell’acqua “Quante volte” (Sez. D); Nicolò Mazza di Padova con il volume, edito da Leonida,“Epilogi – giorni inattesi a Villapizzone” (Sez. E – libro di poesie); Angelo Maria Mischitelli di Roma con il volume, edito da Tracce, “Padre Pio il confratello” (Sez. E – libro di narrativa);  Daniela Gregorini di Ponte Sasso di Fano (Pu) con il racconto inedito “Erina che non sapeva nuotare…”. Il Premio Speciale Unico per l’Abruzzo è stato assegnato per la poesia inedita “L’acquedotto” a Romeo Di Francesco, tecnico addetto idrico della società acquedottistica S.A.S.I. Un tocco di bellezza, sotto l’esperta regia della responsabile organizzativa della Cerimonia, la prof.ssa Angela Tommasi, lo hanno dato le quattro vallette, tutte provenienti dal Polo dei Licei “Pantini-Pudente”: Chiara Saraceni, Angela Di Pasquale, Grazia Gizzarelli e Sara Bianchi. Ha presentato e coordinato tutta la Cerimonia il segretario generale del Premio, prof. Luigi Medea.

  • Panoramica dell'Aula Magna
  • Premio Cultura a D'Alessandro
  • Vallette con la prof.ssa Tommasi
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts