Banner Top
Banner Top

Il Consiglio comunale promuove l’uso della bici

mobilità_sostenibileTra i tanti rinvii e ritiri, tra i pochi provvedimenti adottati quest’oggi dal Consiglio comunale vi è anche l’approvazione di una delibera che sancisce l’adesione dell’Amministraziopne comunale di Vasto all’iniziativa, promossa dalla FIAB Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus, a sostegno della proposta di legge per il riconoscimento della copertura assicurativa a coloro che utilizzano la bicicletta nei percorsi casa/lavoro.

La proposta di adesione era stata protocollata dall’associazione “FIAB Vasto Pedala”, affiliata alla F.I.A.B. – Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS – riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente quale associazione nazionale di protezione ambientale, e dal Ministero Lavori Pubblici quale Associazione di comprovata esperienza nel settore della prevenzione e della sicurezza stradale, al Comune di Vasto il 15 maggio 2013sulla scia di quanto accaduto già in centinaia di Comuni italiani.

La proposta di legge oggetto dell’iniziativa consiste nell’introdurre una modifica all’art.12 del D.Lgs n.38 del 23/02/2000 aggiungendo, dopo la frase “L’assicurazione opera anche nel caso di utilizzo dl mezzo di trasporto privato, purché necessitato” la seguente integrazione: “L’uso della bicicletta è comunque coperto da assicurazione, anche nel caso di percorsi brevi o di possibile utilizzo del mezzo pubblico”, tutto questo – come si legge nel documento approvato – perché ”nella nostra Città, in tendenza con l’intero territorio nazionale, sta crescendo in modo esponenziale l’uso della bicicletta, sia tradizionale che a pedalata assistita, come mezzo di mobilità sostenibile, in totale o parziale sostituzione dell’automobile; l’incentivazione dell’uso della bicicletta risponde pienamente all’attuazione di politiche a favore della mobilità sostenibile, obiettivo da perseguire per migliorare la qualità della vita; l’incentivazione dell’uso della bicicletta è funzionale all’auspicato raggiungimento dell’obiettivo europeo “20-20-20”, ovvero della riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020, come previsto dal Patto dei Sindaci a cui questa Amministrazione, come tutta la provincia di Chieti, ha aderito; l’uso della bicicletta per andare al lavoro è socialmente utile e meritevole, poiché contribuisce a diminuire il traffico ed a migliorare la qualità dell’aria, e che l’uso di tale mezzo può essere necessitato da motivi personali ed economici importanti; la mobilità ciclistica contribuisce, inoltre, a liberare dalle auto strade e piazze, sempre più spesso utilizzate come parcheggi impropri; l’uso quotidiano della bicicletta, inoltre, è da considerarsi favorevolmente per gli effetti positivi sulla salute psicofisica individuale derivanti dalla pratica regolare di uno stile di vita attivo, così anche come raccomandato dall’OMS”.

Tutti validi motivi, dunque, che hanno spinto l’Amministrazione tutta a “Aderire ufficialmente alla petizione promossa dall’ Associazione FIAB e FIAB Vasto Pedala” e ad “avviare anche a Vasto una seria discussione per un Piano di Mobilità Sostenibile per meglio assicurare i ciclisti urbani dai rischi legati al traffico automobilistico”

 Per questi fini il Consiglio comunale ha oggi deliberato

 1)   Di aderire ufficialmente alla petizione promossa dall’Associazione FIAB, che propone di integrare l’art 12 del D.Lgs 38 del 23/02/2000, dopo la frase “L’assicurazione opera anche nel caso di utilizzo dl mezzo di trasporto privato, purché necessitato” con quanto segue: “L’uso della bicicletta è comunque coperto da assicurazione, anche nel caso di percorsi brevi o di possibile utilizzo del mezzo pubblico”

2)   Di trasmettere la presente deliberazione all’Associazione FIAB Vasto Pedala ONLUS.

3)   Di trasmettere la presente deliberazione ai Presidenti del Senato e della Camera dei Deputati.

4)   Di impegnare il Sindaco e l’Assessore competente a predisporre una bozza di Piano della Mobilità Sostenibile da sottoporre all’attenzione della Commissione Consigliare Assetto e Pianificazione per valutarne l’approvazione in Consiglio Comunale.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts