Banner Top
Banner Top

Marini al Quirinale? Si rompe la tregua armata tra Pd e M5S

Franco Marini
Franco Marini

Perché votare al Quirinale chi non è stato votato nemmeno per fare il senatore? Questa, in sintesi, la domanda del senatore vastese del Movimento 5 Stelle, Gianluca Castaldi, che non ha gradito la notizia di un’intesa tra Pd e Pdl per votare Franco Marini, uno degli illustri “trombati” delle ultime politiche.
Infatti, tramite nota diffusa agli organi di stampa, Castaldi lancia l’appello: “Chiedo ai deputati e senatori abruzzesi del Pd e Sel di fare un gesto di coerenza: non votate chi non è stato votato dagli abruzzesi”.
“Se Marini è l’epocale sorpresa che Bersani ha inteso riservare agli italiani, – attacca Castaldi – dico che se la poteva risparmiare. […] IL Pd con il Pdl si arrogano il diritto di reinterpretare il voto degli italiani e le istanze di cambiamento. Il senatore Marini, non ‘gradito’ dagli abruzzesi che non lo hanno eletto nel famoso collegio ‘sicuro’, ora sarebbe quello, come un autorevole esponente del Pd ha detto (Fassina), in grado di ricostruire ‘una connessione sentimentale con il paese’?”
Per il M5S, quindi, il candidato resta Stefano Rotodà che “come hanno riconosciuto e dichiarato intellettuali di area Pd è un candidato che ‘ha come bussola costante la Costituzione italiana e la Carta dei diritti europei, ha sempre avversato i compromessi con la corruzione, è uno dei più strenui difensori della libertà dell’informazione, compresa la libertà conquistata ed esercitata in rete'”. Che Rotodà sia ben visto da parte della sinistra è evidente, cosa lo fa diventare un buon candidato per il M5S dopo la sua lunga carriera politica, che gli è costata diversi attacchi da parte di Grillo, e una posizione di rilievo nel Governo Ombra di Occhetto e nella bicamerale del ’92, invece, rimane un mistero. Ma questa è un’altra storia.
Comunque, il senatore Castaldi ribadisce il suo appello: “Chiedo ai deputati e senatori abruzzesi del Pd e Sel di fare un gesto di coerenza: non votate chi non è stato votato dagli abruzzesi. Rispettate il volere di chi non lo ha eletto per rappresentarlo”.

n.l.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts