Banner Top
Banner Top

A San Salvo ne vogliono altre

Fontana ecologica di San Salvo“La fontana ecologica realizzata dall’Amministrazione comunale di San Salvo nel piazzale di Via Ripalta sta avendo un successo che va al di là delle più rosee aspettative, anche perché fa ricordare i tempi passati, quindi dateci altre fontane”. È quanto ha dichiarato Michele Molino, giornalista di San Salvo e attento osservatore della vita sociale della sua città. In molti e in tutti i momenti della giornata, perfino di notte, si avvicinano alla fontana ecologica per riempire bottiglie e bottiglioni: sembra di essere a una festa. I motivi di tanto successo? A rispondere è lo stesso Molino: “La bontà del liquido, prima di tutto, filtrato per ben cinque volte, poi il costo irrisorio (mille volte meno dell’acqua minerale), il rispetto dell’ambiente con il minor consumo delle bottiglie di plastica e il miglioramento dell’arredo urbano. Ho letto su alcuni quotidiani che la proposta è stata presentata dai ‘grillini’ sansalvesi. Ben vengano le formazioni politiche, le associazioni culturali, i movimenti o i sindacati dei lavoratori che, con le loro idee, cercano di far crescere la cultura della nostra cittadina. La sorpresa più grande è stata la calma serafica delle persone che vanno a prelevare l’acqua. Nessuna ressa o confusione, tutti ordinatamente fanno la fila aspettando il proprio turno. È bello partecipare al chiacchiericcio querulo e distratto della gente che dice, ad esempio, stìnghe ’ncasse ’ndegraziòne, chi ti mìgne vùjie, ’ndò vì massàre, dumàne vu minè a còjie li spérne, vujie màgne li fujie strascinìte e dumàne pàste e fasciùle. Inutile nascondere che sembra essere tornato indietro nel tempo, quando le fontane del paese hanno avuto una grande importanza come luogo di socializzazione e dove si parlava di vari argomenti. In quei tempi, insomma, – aggiunge Michele Molino – andare alla fontana era pure motivo di svago, centro di attrazione e aggregazione umana. Per i ragazzi era interessante vedere le ragazze, loro coetanee, e per le ragazze era un’ottima occasione per farsi notare. Per le donne anziane era come un salotto dove scambiarsi confidenze, gli anziani del paese sostavano attorno alla fontana fumando la pipa e commentando i fatti accaduti. Certamente non vivremo più quei tempi, però la fontana ecologica voluta dall’Amministrazione presieduta da Tiziana Magnacca continuerà a far dialogare le persone che vi si recano. Il dialogo è importante per acquisire esperienza da altri e per migliorare la propria. Che cosa aggiungere? Dateci altre fontane ecologiche!”

Michele Del Piano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts