Banner Top
Banner Top

Castaldi si scaglia contro un noto sito web

castaldi_roma_1Battute sarcastiche ed attacchi anche personali quelli scambiati tra il direttore di una nota testata web ed il neo-senatore del Movimento5Stelle Gianluca Castaldi. Tutto è partito da quanto pubblicato online in una rubrica denominata “pensierino del giorno” e che riportiamo:

“Pensierino del giorno. Anche i cittadini vastesi seguono con interesse le vicende politiche nazionali. In particolar modo tentano di decifrare i comportamenti di Gianluca Castaldi, il “fortunato” giovane vastese che – grazie ad una settantina di clic fatti sui computers – si è ritrovato catapultato all’interno del Senato della Repubblica laddove, in passato, hanno agito ed operato uomini vastesi dotati del senso dello Stato come Ciccarone e Spataro. Da un giovane come Gianluca ci si attende uno scatto di orgoglio. Non può continuare a tollerare i comportamenti ed il linguaggio di Grillo e Casaleggio. Gianluca non può sciupare un’occasione così importante portando il cervello all’ammasso”.

Non poteva mancare la risposta al curaro del “cittadino-senatore” Castaldi, giunta puntuale stamane:

“Il sito “Piazza Rossetti” mi dedica uno dei suoi rituali “pensierino del giorno”, titolandolo: ”Appello a Castaldi: non portare il cervello all’ammasso!”.

Sottotitolo :”Da un giovane senatore i Vastesi si attendono un gesto di responsabilità”.

Vorrei rassicurare il tentativo maldestro e greve, di chi vuole “decifrare i comportamenti di Gianluca Castaldi, il “fortunato” giovane vastese che – grazie ad una settantina di clic fatti sui computers – si è ritrovato catapultato all’interno del Senato della Repubblica laddove, in passato, hanno agito ed operato uomini vastesi dotati del senso dello Stato come Ciccarone e Spataro.

Vorrei rassicurare  sul fatto che la “settantina di click” sono espressione di libera scelta e non di coatta designazione..

Capisco anche che “la settantina” di click che mi hanno “catapultato” sono molto meno delle centinaia di voti  che non hanno “catapultato”  dove si desiderava essere “catapultati,” chi ha editato il pensierino..

Capisco anche il mettermi a paragone di uomini vastesi “dotati del senso dello Stato come Ciccarone e Spataro”, nel senso che capisco che non c’entra niente…Se non a nascondere malamente ,una certa invidia…Capisco anche che dietro il sarcasmo si nasconde il livore tipico dei “pensierini del giorno”..

Capisco anche che sfogarsi con i grillini, i meno responsabili del disastro politico in cui ci troviamo ,non costa niente… E genera anche gusto, sembra.

Anche a voler ammettere, per un  momento di essere antipatici in alcuni comportamenti, a dire che «Solo un insano di mente potrebbe avere la fregola di governare in questo momento.» è stato Bersani…

Vorrei capire chi ha portato il “cervello all’ammasso”(come mi viene sollecitato di non fare) quando negli ultimi 20 anni  abbiamo avuto -come ha scritto Luca  Sofri su Il Post, ”il peggior parlamento possibile, con gente che a malapena sapeva l’italiano, gente che si tirava la mortadella, …che guardava il porno mentre in aula si discutevano le sorti del Paese.” Chissà dove stava il cervello e come lo ha usato per  indignarsi, chi oggi mi consiglia… Il M5S non era presente in Parlamento. Forse irrita il fatto, in quelli che non hanno votato M5S, che noi, io, non siamo né meglio né peggio di quelli che, appunto, non ci hanno votato… Ma siamo, sono lì. E l’elaboratore di pensierini del giorno è costretto a guardare… Se ti fai un giro su Google trovi una foto di Bersani  abbracciato a Mussari mentre ridono contenti… Ecco  lo facciano loro  il governo..

Può leggere  i 30 perché diciamo NO ad un governo guidato dal Pd e Bersani. Forse ci trova anche qualche perché che lo attrae… E soprattutto  un bel pensierino del giorno: “non puoi risolvere un problema con lo stesso tipo di pensiero che hai usato per crearlo” [A.Einstein]

Io sono del M5S… Eletto”.

Insomma, un piccolo quadro che ben definisce il clima di tensione che si sta vivendo in questi delicati momenti della nostra Repubblica. Accuse, scaricabarile, ricerca di vendette e conti da saldare sono degna cornice di un’evidente incapacità a trovare una sintesi tra le varie anime della società italiana che chiede risposte di ben altro genere per ritrovare la propria dignità umana.

 Lu. Spa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts