Banner Top
Banner Top

Caso Spectrum: per il WWF la Regione ha tardato troppo

airgunsProprio in queste ore abbiamo parlato dell’alto rischio che incombe sul nostro mare, già bersagliato da molteplici problemi, ovvero la richiesta di permessi per prospezioni marine con la tecnica dell’air gun dall’Emilia Romagna alla Puglia avanzata dalla società britannica Spectrum Geo ed ecco che sull’argomento si registra un intervento tutt’altro che tranquillizzante del WWF. Infatti secondo i dati in possesso dell’associazione ambientalista la Spectrum Geo ha già avuto parere positivo con prescrizioni dal Comitato V.I.A. nazionale già il 7 settembre 2012, mentre quello regionale si pronuncerà, oseremmo dire inutilmente, solo il 2 aprile prossimo venturo, ovvero a 7 mesi di distanza.

La Regione Abruzzo si esprime quando i buoi sono già scappati? – dice il WWF – Chiodi chiarisca cosa ha fatto la Regione per opporsi prima dei pareri del Comitato VIA nazionale”.

Il WWF pone l’accento anche su  un altro intervento sotto valutazione regionale, ovvero il progetto dello stoccaggio gas proposto dalla Gas Plus Storage che interessa S. Martino sulla Marrucina e altri comuni del chietino, ad elevato rischio sismico, che ha ricevuto il parere favorevole con prescrizioni dal Comitato VIA nazionale lo scorso 1 marzo 2013. “E’ interessante notare – insiste il WWF – che il Comitato V.I.A. regionale presieduto da Antonio Sorgi si è riunito 15 giorni dopo, il 14 marzo 2013 esprimendo, a quanto ci risulta, un parere negativo che, però, ben difficilmente può scardinare quanto già deciso dal comitato V.I.A. ministeriale”.

Ed allorra il sodalizio ambientalista pone alcune questioni di rilievo: “La Regione Abruzzo su questi due procedimenti è intervenuta per tempo presentando le osservazioni al Comitato V.I.A. nazionale prima che questo si esprimesse, nei 60 giorni canonici previsti dalla legge, come hanno fatto decine di comuni cittadini ed enti locali? Ha ricevuto richieste di parere da parte del Ministero e se sì, quando? Ha risposto subito o le risposte sono solo quelle del comitato V.I.A. regionale, espresse ormai a posteriori rispetto al parere positivo del Comitato VIA e in un momento in cui hanno scarsissime possibilità di incidere sul procedimento?”

Per il WWF l’approvazione di questi due progetti costituiscono un ulteriore motivo per scendere in piazza sabato 13 aprile a Pescara per manifestare contro la deriva petrolifera ribadendo con forza l’invito a tutti i cittadini e le istituzioni a partecipare a questo evento.

Lu. Spa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts