Allarme di Giancarlo Cicolini, presidente Ordine professioni infermieristiche (Opi) della provincia di Chieti: "A rischio la sicurezza delle cure"

“Quota 100”, in Abruzzo in uscita oltre 500 infermieri

Oltre 500 infermieri in Abruzzo sono pronti ad andare in pensione anticipata approfittando della “quota 100”, rendendo ancora più pesante la grave carenza di personale sanitario nelle Asl che rischia di portare a un ‘buco’ di 2.482 unità. Si potrebbe arrivare a 155,93 professionisti sanitari mancanti ogni 100mila abitanti, la media nazionale è 126.

A lanciare l’allarme è Giancarlo Cicolini, presidente Ordine professioni infermieristiche (Opi) della provincia di Chieti, su dati del Centro studi della Federazione nazionale ordini professioni infermieristiche (Fnopi). “Chiediamo alle Asl di accelerare procedure concorsuali e strumenti per assumere nuovo personale, chiediamo un confronto all’assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì per cercare insieme le soluzioni più rapide ed efficaci”.

Sono 1.996 gli infermieri che hanno maturato i requisiti di “quota 100”; 599 potrebbero usufruirne, il 59,11% del personale sanitario (compresi medici e altre figure) in uscita nei prossimi mesi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.