Banner Top
Banner Top

Investimenti, a che punto è il mercato immobiliare dell’Abruzzo?

 

 

Per rimettere in moto l’economia è fondamentale guardare agli investimenti. Non solo quelli del mondo della politica, alle prese con i fondi del PNRR, con i bandi regionali, con i sussidi che arrivano dall’Unione Europea. Ma anche gli investimenti a misura di cittadino, più piccoli, senza dubbio, ma allo stesso tempo importanti.

Un profilo di investitore che guarda soprattutto ad alcuni aspetti: la sicurezza, in primis; il rendimento economico e finanziario; l’accessibilità. Tra gli strumenti di investimento in ottica futura che rispondono a questo identikit troviamo i Conti Deposito, i Piani di Accumulo Capitale, i Fondi Comuni di Investimenti, le Obbligazioni oppure, per restare in un territorio più alla portata, gli investimenti immobiliari. Uffici, terreni, abitazioni, appartamenti, rientra tutto all’interno del grande universo del “mattone”, un settore su cui molti scommettono e che da sempre è percepito come solido e stabile. Tra i vantaggi di queto tipo di investimento ci sono sicuramente l’apprezzamento del capitale, ovvero la possibilità di veder crescere i propri fondi nel lungo termine, così come le entrate stabili. Acquistare un immobile e poi metterlo in affitto, infatti, è una mossa sicura in tempi di incertezza economica.

Un discorso che è valido ovunque, anche in Abruzzo, dove i prezzi medi per gli affitti sono cresciuti a dismisura negli ultimi anni. Se nel 2016, infatti, un appartamento veniva affittato per 6,30 euro al metro quadrato, a marzo 2022 si è superata la soglia dei 7 euro, mentre ad oggi siamo sopra gli 8,50 euro, per un aumento del 10% rispetto a febbraio 2023. Lo dice il sito di Immobiliare.it, che con le sue infografiche dedicate delinea bene il momento del settore nella nostra regione. Per quanto riguarda la vendita, invece, il prezzo si aggira tra i 1.134 euro e i 1.504 al metro quadro, con un aumento di 2 punti percentuali rispetto a febbraio 2023 e un picco massimo di valore durante novembre 2023. Oggi la media, insomma, è di 1.300 euro al metro quadro, mentre nel 2016 era di oltre 1.500 euro.

Investire in immobili, insomma, è sempre una buona mossa, anche perché il mercato, sebbene sia investito ciclicamente da periodi di rallentamento o di rapida crescita, è tra i più solidi e resilienti. Niente a che vedere con l’alta volatilità del mercato azionario, insomma, anche perché gli immobili rappresentano beni tangibili e duratori. Attenzione però anche agli svantaggi, tra questi in primo luogo sicuramente l’investimento iniziale, che è molto elevato, così come i costi di manutenzione e gestione (dalle spese condominiali agli interventi ordinari e straordinari). Nonostante tutto, l’investimento immobiliare è ancora tra i più scelti e anche tra i più stabili. E chissà che non sia questo settore a rimettere in moto l’economia dell’Abruzzo.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com