Banner Top
Banner Top

Le presenze turistiche in calo: a Vasto più arrivi, ma con soste brevi

Un calo nelle presenze, un aumento degli arrivi, una diminuzione della capacità ricettiva e la necessità di promuovere all’estero il territorio con particolare riguardo alle nuove tendenze. E’ il quadro del turismo locale delineato dai dati provvisori relativi al 2023 forniti dalla Regione e illustrati in anteprima al Centro da Massimo Desiati, coordinatore del gruppo di lavoro del progetto multidisciplinare “Abruzzo regione del benessere”.

Sono dati provvisori su base annuale che delineano però una tendenza chiara: cioè un aumento degli arrivi stimati intorno al 7% ed un calo delle presenze del 4,5%, ”, attacca Desiati, “da evidenziare che il turista, in media, si trattiene sul nostro territorio per meno tempo e questo è un dato su cui ragionare. C’è anche da dire che Vasto ha perso strutture ricettive e quindi posti letto. Nel 2023 erano state censite 136 attività di accoglienza, a fronte delle 144 del 2022, mentre i posti letto sono passati dai 6.769 del 2022 ai 6.386 del 2023. Anche in questo caso occorre una analisi più mirata”, aggiunge, “ per attività ricettive intendiamo gli alberghi, le residenze turistiche, i campeggi, i villaggi turistici, i B&B , gli affitta camere. C’è grande evasione soprattutto nell’extra alberghiero. L’ospitalità avviene, però non è tracciata. E questo è gravissimo, sia dal punto di vista fiscale, ma anche per quanto riguarda la possibilità di studiare bene i dati. Non trasferire i numeri relativi agli arrivi alla Questura o al Sitra, cioè al sistema turistico regionale, significa non poter avere un reale quadro dell’esistente, oltre al danno di natura economica che si produce”.

Quale è l’identikit del turista che sceglie di trascorrere le ferie a Vasto?

Il nostro tradizionale turismo è quello che vede l’ospite provenire dalla Campania e dal Lazio”, spiega Desiati, “altra regione di provenienza è il Molise, ma in questo caso si tratta di un turismo mordi e fuggi che non fa presenza, perchè torna a dormire nel suo luogo di residenza. E’ calato il numero degli stranieri, anche se l’interesse per la nostra città resta alto. Però il mercato è in movimento anche grazie a particolari brand di cui si va rivestendo il nostro territorio: la Costa dei Trabocchi e la Via Verde che interessano soprattutto un target che è quello del turismo bike. Sono tendenze da seguire con molta attenzione, da puntarci e su cui investire”.

Cosa si deve fare per sviluppare il turismo dalle nostre parti?

Vasto non è solo spiaggia e mare, ha un compendio di attrattive importanti, non è possibile quindi individuare un solo aspetto, ma promuovere l’intero territorio“, sostiene l’ex assessore regionale, “bisogna parlare di Vasto anche per le altre cose che non siano il mare e la spiaggia, presenti in tante altre località italiane. Le due riserve naturali, quelle di Punta Aderci e di Marina di Vasto, vanno valorizzate e dotate di servizi. Solo in quel caso si potrebbe giustificare il pagamento di un biglietto di ingresso. Gli eventi non fanno promozione. Quando ci si riferisce ad uno spettacolo e a qualunque momento ludico di una città nel periodo estivo non bisogna pensare a quell’evento come ad un momento di promozione, ma di intrattenimento, tanto più se inserito nel calendario delle manifestazioni. Chi viene in città per lo spettacolo resta poche ore, muove una irrisoria economia. Se dovessi dare un consiglio al Comune suggerirei di affidare subito un incarico ad una agenzia specializzata per il marketing territoriale”.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com