Banner Top
Banner Top

Attivati a Scerni i Puc (Progetti utili alla collettività) per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza

Il Comune di Scerni ha attivato i PUCProgetti Utili alla collettività, che coinvolgeranno i titolari di reddito di cittadinanza nelle seguenti attività:

SERVIZIO IN COMUNE”, lavori di sistemazione ambienti di lavoro, riordino, pulizia ambienti; “IL NOSTRO COMUNE”, supporto nella organizzazione e predisposizione di materiale informativo, supporto alla segreteria organizzativa, collaborazione nella rendicontazione, catalogazione e digitalizzazione dei documenti. Supporto nella apertura e chiusura della biblioteca, assistenza informativa agli utenti; “IN BUS A SCUOLA”, accompagnamento e vigilanza sullo scuolabus durante il tragitto scolastico, oltre che per lo svolgimento di attività extrascolastiche e di socializzazione; “IL VERDE DI SCERNI “, riqualificazione percorsi paesaggistici, riqualificazione aree mediante la raccolta di rifiuti abbandonati, pulizia degli ambienti e posizionamento attrezzature, manutenzione e cura di piccole aree verdi e di aree naturalistiche, informazione nei quartieri sulla raccolta differenziata.

L’iniziativa – spiega Laura TOSCANO, Assessore alle politiche sociali –  rappresenta un’occasione di inclusione sociale e inserimento lavorativo per i beneficiari del reddito di cittadinanza e un’opportunità di crescita e di valorizzazione per la collettività. I progetti saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti presso il Centro per l’impiego o il Servizio sociale del Comune e/o dell’Ambito Territoriale sociale. In questi giorni – aggiunge il Sindaco Daniele Carlucci – abbiamo attivato lavori per due percettori del reddito di cittadinanza e speriamo presto di attivarne altre al fine di sviluppare anche nuove opportunità di lavoro.

“Il Comune di Scerni  – conclude Toscano – attraverso questa misura vuole dimostrare come sia vicino al cittadino e crede nell’integrazione sociale per dare opportunità di reinserimento nella comunità sociale, civile e soprattutto lavorativa, che e’ stata minata da una realtà sempre più difficile da accettare a causa della situazione pandemica e crisi economica”.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.