Banner Top
Banner Top

Il regista Scaraggi al Pantini-Pudente e alla Casa Lavoro per la proiezione di “Madre Nostra”

L’Amministrazione Comunale di Vasto ha aderito all’iniziativa promossa dalla Casa Lavoro di Vasto e della Direttrice Giuseppina Ruggero in collaborazione con L’Associazione Libera Contro Le Mafie.
In onore alla memoria dei giudici Falcone e Borsellino, a 30 anni dalla strage di Capaci presso l’Auditorium del Polo Liceale Pantini-Pudente di Vasto, oggi verrà proiettato il film documentario “Madre Nostra” e gli studenti avranno l’occasione di incontrare il regista Lorenzo Scaraggi.
Si tratta di un reportage on the road tra orti sociali, comunità agricole e campagne pugliesi.
“Iniziativa per ricordare i due giudici che simboleggiano i valori più alti della magistratura. Servitori dello Stato che hanno offerto – ha ricordato il sindaco Francesco Menna – la loro vita in nome della giustizia. E’ importante organizzare eventi destinati agli studenti per la promozione della cultura, della legalità e del rispetto”.
“Nell’ambito delle iniziative per i 30 anni dalla strage di Capaci questo incontro con gli studenti intende promuovere i valori della legalità costituzionale e le nostre scuole da sempre con grande sensibilità si impegnano in progetti di questo tipo. Insieme alla Direttrice Giuseppina Ruggero voglio ringraziare la Dirigente Anna Orsatti per aver raccolto l’invito ad ospitare questa iniziativa e tutti i Dirigenti, docenti e studenti che parteciperanno, la Dott.ssa Giuseppina Rossi, la Prof.ssa Gilda Pescara referente del Presidio Libera di Chieti ed il Dott. Tito Vezio Viola che sarà presente in rappresentanza di Libera” ha dichiarato l’Assessore alle politiche scolastiche Anna Bosco.
Nel pomeriggio il regista pugliese si recherà presso la Casa Lavoro in Via Torre Sinello per una seconda proiezione del film” – ha dichiarato l’assessore con delega alle Politiche Sociali e dell’Integrazione Nicola Della Gatta iniziativa importante che sono certo sarà molto apprezzata dai detenuti che potranno valutare il grande potere rieducativo ed inclusivo del lavoro, fondamentale per intraprendere un percorso di reinserimento sociale davvero efficace, che spesso diventa anche riscatto personale. Possono dimostrare agli altri, e soprattutto a loro stessi, di essere in grado di cambiare in meglio la propria vita”.
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com