Banner Top
Banner Top

La Lega: “Un milione per cancellare il degrado della città”

Un contributo di 950mila euro per gli interventi di rigenerazione e riqualificazione di aree degradate. Al tavolo della campagna elettorale la Lega cala la carta del contributo dello Stato. La somma, hanno annunciato i vertici del partito, è stata  destinata al comune di Vasto nell’ambito del progetto PinQua (programma nazionale della qualità dell’abitare) della Regione Abruzzo che si è classificata al 18° posto nella graduatoria dei 270 progetti ammessi a finanziamento. Vasto è tra i 27 comuni della provincia di Chieti interessati agli interventi finalizzati a riqualificare i centri  urbani, ridurre il disagio abitativo e favorire l’inclusione sociale.

E’ un risultato assolutamente soddisfacente ottenuto grazie al lavoro dell’assessore Nicola Campitelli e alla struttura regionale che è riuscito a mettere in piedi”, commenta il coordinatore regionale della Lega, Luigi D’Eramo, ieri a Vasto per annunciare il finanziamento di 950mila euro. Con lui nella sede del partito di via De Gasperi ci sono la consigliera regionale Sabrina Bocchino, l’avvocato Angelo Paladino e il candidato sindaco Guido Giangiacomo.

L’assessore Campitelli, che doveva essere qui, è rimasto bloccato a Lanciano ad una tavola rotonda”, aggiunge D’Eramo che entra nei dettagli del progetto PinQua, promosso dal Ministero per le infrastrutture e la mobilità sostenibile.

“I tre progetti territoriali ammessi a finanziamento ed approvati dalla Regione Abruzzo, sono suddivisi in tre macroaree”, spiega il coordinatore  regionale della Lega, “i  27 comuni interessati sono: Vasto, Lanciano, Francavilla al Mare, Ortona, San Salvo, Fossacesia, Casalbordino, San Vito Chietino, Cupello, Miglianico, Paglieta, Torrevecchia Teatina, Tollo, Ripa Teatina, Scerni, Torino di Sangro, Crecchio, Monteodorisio, Mozzagrogna, Rocca San Giovanni, Pollutri, Santa Maria Imbaro, Frisa, Treglio, Canosa Sannita, Giuliano Teatino, Villalfonsina.  Nel Comune di Vasto sono previsti  3 interventi strutturali per una superficie complessiva di 25.019 mq. La durata complessiva dei lavori è di 420 giorni”.

Prima che D’Eramo annunciasse il finanziamento la consigliera regionale Bocchino aveva rimarcato l’importanza della filiera.

“Il dato fondamentale è che, se dovesse rivincere il sindaco uscente Francesco Menna,  la città  rimarrebbe fuori dallo scacchiere regionale e verrebbe meno quella filiera virtuosa che consente di ottenere fondi. Guido con noi avrebbe un appoggio costante”.

Intanto sabato alle 18.30 c’è stato il primo comizio del candidato sindaco del centrodestra. Anche Giangiacomo ha scelto la centralissima piazza Rossetti per presentare alla città la sua squadra e il suo programma.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.